Basket femminile, 9^ giornata Eurolega 2019: Schio sbanca Praga e trova la seconda vittoria consecutiva


Schio è finalmente guarita. Nella nona giornata dell’Eurolega 2018-2019 di basket femminile la formazione veneta ha superato in trasferta le ceche del USK Praga con il punteggio di 77-80 al termine di un incontro equilibrato, ma condotto con personalità dalle ragazze di Pierre Vincent. Dopo un inizio da incubo con sette sconfitte nelle prime sette partite, Francesca Dotto e compagne hanno raccolto la seconda vittoria consecutiva nella competizione. Decisamente complesso raggiungere la qualificazione alla seconda fase (riservata alle prime quattro squadre del girone), ma vista la prestazione odierna le venete avranno il dovere di provarci fino alla fine.

La formazione di Vincent ha costruito il successo con un eccellente terzo quarto ed è riuscita a gestire il margine nell’ultimo periodo, rischiando soltanto nel finale. Serata da autentica fuoriclasse per Allie Quigley (25 punti con 6/9 da tre), supportata al meglio da Sandrine Gruda (19 punti) e Jantel Lavender (15 punti). Da segnalare anche la doppia doppia sfiorata da Francesca Dotto (10 punti e 9 assist), autrice di una prova tutta grinta e carattere da vera capitana. Alle ceche non bastano Valeriane Ayayi (25 punti) e Katerina Elhotova (15 punti).

Avvio di primo quarto all’insegna dell’equilibrio: la formazione di casa prova ad allungare con quattro punti consecutivi di Katerina Elhotova, ma Schio replica immediatamente grazie alla forza sotto canestro di Gruda e Lavender (11-10). Un gioco da tre punti di Battisodo e cinque punti di Quigley portano le ospiti sul +5 (13-18), ma Praga rientra con Ayayi e chiude avanti 22-21. Nel secondo quarto la squadra di casa preme sull’acceleratore e scappa sul +8 (33-25) trascinata da Oblak e Thomas, costringendo Vincent al timeout. Le ceche toccano anche la doppia cifra di vantaggio, ma Schio non si scompone e si riporta sotto alzando l’intensità difensiva. Un canestro a rimbalzo di Lavender e la terza tripla della serata di Quigley rimettono in equilibrio il punteggio (35-34). Thomas in transizione fissa il punteggio sul 41-37 all’intervallo.

Ottima partenza di Schio nella ripresa: la tripla di Quigley in contropiede e un comodo appoggio di Lavender valgono il sorpasso, ma Oblak da tre punti rimette in parità il punteggio (48-48). Quattro punti di Gruda consentono un nuovo allungo alla formazione veneta e costringono Hejkova al timeout (50-54). La francese continua a colpire dalla media distanza e Schio trova il massimo vantaggio sul +8 (52-60). Una stoppata di Quigley sulla sirena chiude il terzo parziale sul 54-62. Praga non ci sta e inizia fortissimo il quarto periodo tornando ad un solo possesso di svantaggio grazie ad Elhotova (61-64). Schio fatica in attacco, ma contiene la reazione delle padrone di casa e a cinque minuti dal termine si mantiene sul +6 (61-67). Un gioco da tre punti di Ayayi riporta le ceche a tre lunghezze di svantaggio con tre minuti da giocare, ma Dotto dalla lunetta replica nuovamente e Quigley da tre firma il +8 (66-74). Quattro punti consecutivi di Oblak però rimettono in discussione la sfida e costringono Vincent al timeout con 1:28 sul cronometro. Quigley è inarrestabile e colpisce ancora da tre punti (70-77). Sembra finita, ma Elhotova trova la tripla del 77-79 a 28 secondi dalla fine. Con 10 secondi sul cronometro Quigley finisce in lunetta: il suo 1/2 concede a Praga la tripla del pareggio, ma la conclusione di Ayayi trova soltanto il ferro. Finisce 77-80.

USK PRAGA – FAMILA SCHIO 77-80 (22-21; 19-16; 13-25; 23-18)

USK Praga – Ayayi 25, Kar. Elhotova, Kat. Elhotova 15, Hanusova 5, Oblak 11, Rezan 6, Romero 3, Thomas 12. All. Hejkova
Famila Schio – Crippa 2, Dotto 10, Gemelos 4, Gruda 19, Lavender 15, André, Battisodo 5, Filippi, Lisec, Masciadri, Quigley 25. All. Vincent

roberto.pozzi@oasport.it

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Credit: Ciamillo

Lascia un commento

scroll to top