Speed skating, Coppa del Mondo Heerenveen 2018: Francesca Lollobrigida quarta nella mass start, ma comanda la classifica generale!

Seconda giornata di gare della quarta tappa di Coppa del Mondo di speed skating: ad Heerenveen, in Olanda, si mette in evidenza Francesca Lollobrigida, quarta nella mass start, dove sale al primo posto nella classifica generale, e settima nei 1500, dove fa segnare il nuovo personale.

Nella mass start femminile Lollobrigida, pur avendo corso i 1500 da poco più di un’ora, riesce con una buona condotta di gara ad accumulare dieci punti negli sprint intermedi, che gli assicurano il quarto posto, chiudendo poi quarta anche lo sprint finale, iniziato in posizione troppo arretrata. Vince la nipponica Nana Takagi davanti all’olandese Irene Schouten e all’altra giapponese Ayano Sato. Lollobrigida prende la testa della classifica generale, che dovrà difendere nell’ultima prova nelle Finali in programma a marzo 2019. L’azzurra è a quota 328 ed ha 12 punti di margine sulla sudcoreana Bo-Reum Kim e 34 sulla nipponica  Nana Takagi.

Nei 1500 metri femminili sempre Francesca Lollobrigida fa segnare il personale in 1’55″854 (prec. 1’56″80) classificandosi settima. Vittoria dell’olandese Ireen Wust, che ritocca il record della pista, che già le apparteneva, chiudendo in 1’53″300 (prec, 1’53″39), battendo di 0″70 la statunitense Brittany Bowe e di 0″73 la russa Yekaterina Shikhova. Nella Division B Noemi Bonazza si classifica nona in 1’59″819. Lollobrigida è quinta in classifica generale.

Nella mass start maschile chiude ottavo Daniel Niero, che conquista tre punti, cadendo poi nel finale, mentre Andrea Giovannini non trova spazio nello sprint conclusivo, forse pagando anche i 1500 corsi poco prima, non riuscendo ad andare oltre la 14ma posizione. Doppietta sudcoreana, con Cheonho Um che si impone davanti al connazionale Jaewon Chung ed al belga Bart Swings. Giovannini è settimo in classifica generale.

Nel 1500 metri maschili vince l’olandese Thomas Krol in 1’43″782, superando di 0″31 lo statunitense Joey Mantia e di 0″34 l’altro olandese Patrick Roest. Chiude 17° Andrea Giovannini, staccato di 3″13, mentre in Division B Michele Malfatti è 28° in 1’51″253 e Davide Ghiotto è 32° in 1’53″304.

Nei 500 metri femminili la nipponica Nao Kodaira migliora il record della pista, che già deteneva, in 37″171 (prec. 37″29), beffando per appena 0″06 l’austriaca Vanessa Herzog e lasciando a 0″53 la statunitense Brittany Bowe. Nella Division B Noemi Bonazza è 11ma in 39″483, mentre Francesca Bettrone è 29ma in 40″526.

Nei 500 metri maschili affermazione del russo Pavel Kulizhnikov, che fa segnare 34″494, precedendo due giapponesi: secondo è Tsubasa Hasegawa a 0″02, terzo si classifica Yuma Murakami, staccato di 0″06. In Division B Mirko Giacomo Nenzi si classifica 18° in 35″799.

[embedit snippet=”adsense-articolo”]

roberto.santangelo@oasport.it

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Profilo Facebook Francesca Lollobrigida

Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Lascia un commento

Slittino, Coppa del Mondo Lake Placid 2018: vince Roman Repilov davanti a Ludwig e Egger, squalificato Kindl, indietro gli italiani

Salto con gli sci, Coppa del Mondo Engelberg 2018: Karl Geiger suona la prima battendo Zyla e Huber, Insam fuori nella prima serie