Nuoto, Cesare Butini: “I Mondiali in vasca corta sono una tappa di avvicinamento alle Olimpiadi”


Siamo sempre più vicini ai Mondiali 2018 di nuoto in vasca corta ad Hangzhou (Cina). Dall’11 al 16 dicembre la Nazionale azzurra vorrà confermare quanto è emerso nel corso degli Europei a Glasgow (Gran Bretagna). Il record di medaglie ottenuto nella piscina scozzese ha evidenziato la profondità della squadra italiana, desiderosa di confermarsi anche in Asia.

Pertanto gli obiettivi sono ambiziosi e lo ricorda anche il direttore tecnico Cesare Butini che, intervistato da Rai Radio 1 Sport, ha ricordato come questa rassegna iridata sia un passaggio significativo in prospettiva olimpica: “I Mondiali in vasca corta sono un’altra tappa di avvicinamento alle Olimpiadi di Tokio, vorrei che fossimo presenti in finale“, ha dichiarato Butini.

Centrare la top-3 nelle specialità sarà il target principale però il d.t. italiano si focalizza anche su aspetti riguardanti la prestazione: “Le medaglie sono termometro importante per acquistare consapevolezza di essere una grande squadra di un grande movimento ma più che altro vorrei che ci fosse una compattezza di risultato per darci conferma di essere sulla strada giusta per andare lontano a confrontarci con il mondo“.

 





 

CLICCA QUI PER LEGGERE TUTTE LE NOTIZIE DEL NUOTO

giandomenico.tiseo@oasport.it

Twitter: @Giandomatrix

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Laura Vergani

Lascia un commento

scroll to top