Golf, European Tour 2019: al South African Open comanda Louis Oosthuizen, italiani in chiaroscuro

Louis Oosthuizen | Credits: masuti / Shutterstock


Si è concluso un primo giro particolarmente affollato del South African Open hosted by the City of Johannesburg, al Randpark Golf Club della città più popolosa del Sudafrica: i partecipanti al torneo, infatti, sono oltre duecento, divisi su due percorsi, il Firethorn e il Bushwillow. Dopo questa prima giornata, il leader è un ben conosciuto uomo di casa: si tratta di Louis Oosthiuzen, che sul par 71 del Bushwillow Course ha messo a segno nove birdie per poter chiudere in 62 colpi, uno in meno dei suoi inseguitori più diretti, lo zambiano Madalitso Muthiya (-8 con altrettanti birdie sul Bushwillow) e l’americano Kurt Kitayama (anche lui a -8, con sei birdie e un eagle sul Firethorn).

Quarto posto in solitario per l’altro sudafricano Zander Lombard (-7 sul Firethorn), seguito da tre uomini che hanno girato sul Bushwillow: il connazionale Tyrone Ferreira, l’inglese Matt Wallace e il rappresentante dello Zimbabwe Mark Williams, tutti autori di un giro in 65 colpi. Estremamente nutrito, invece, il gruppo in ottava posizione (-5): sul Bushwillow hanno girato il brasiliano Adilson da Silva, i sudafricani Ernie Els, Branden Grace, Jbe Kruger, David McIntyre, l’inglese Tom Murray e il tedesco Marcel Siem, mentre sul Firethorn sono stati protagonisti l’altro padrone di casa Jake Roos assieme all’altro uomo di Germania Max Schmitt.

Considerando il numero di partecipanti doppio o quasi rispetto al solito, è da considerarsi buono il 46° posto di Guido Migliozzi, che sul Bushwillow finisce il giro in 69 colpi. Il ventunenne nato a Vicenza, ma cresciuto a Padova, dopo aver recentemente preso la carta per giocare sul tour europeo, vuole dimostrarsi in grado di saper giocare a questi livelli, e non sta sfigurando in queste prime uscite. Più indietro l’altro italiano impegnato sul Bushwillow, Lorenzo Gagli, ha chiuso in 72 colpi, uno sopra il par, ed è 122°. Peggiore la sorte dei tre impegnati sul Firethorn: Matteo Manassero è 149° con +2, Filippo Bergamaschi ed Edoardo Molinari chiudono invece alla posizione numero 177 con +3.





CLICCA QUI PER TUTTE LE NEWS SUL GOLF

federico.rossini@oasport.it

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Credits: masuti / Shutterstock

Lascia un commento

scroll to top