Basket, i migliori italiani della 9a giornata di Serie A: Christian Burns si regala una domenica da protagonista, conferme per Giampaolo Ricci e Pietro Aradori

Burns Christian A|X Armani Exchange Milano - Acqua San Bernardo Cantù Lega Basket Serie A Milano 09/12/2018 Foto : Ivan Mancini / Ciamillo


Si è svolta nel fine settimana la nona giornata del campionato di Serie A 2018-2019 di basket. L’Olimpia Milano si è confermata in testa alla classifica centrando la nona vittoria consecutiva nel derby lombardo contro Cantù, mentre Venezia è stata sconfitta da Varese, terza insieme a Cremona e Avellino, rallentando la propria corsa. Diversi giocatori italiani hanno fornito buone prestazioni, contribuendo in maniera decisiva nelle vittorie delle proprie squadre o lottando fino all’ultimo minuto in caso di sconfitta. I protagonisti della giornata per quanto riguarda i colori azzurri sono stati in particolare Giampaolo Ricci, Christian Burns e Pietro Aradori, senza dimenticare l’ottima prova della coppia azzurra formata da Federico Mussini e Riccardo Cervi a Reggio Emilia.

Ricci ha messo a referto 15 punti e 6 rimbalzi nella bella vittoria di Cremona su Trieste, risultando il secondo miglior realizzatore della propria squadra. Per il 27enne nato a Roma, alla seconda stagione in A con la Vanoli, si tratta dell’ennesima ottima prestazione di questo inizio di campionato. Ricci è diventato uno dei punti fermi della formazione di Meo Sacchetti e ha trovato anche la prima presenza in maglia azzurra nella sfida di fine novembre contro la Lituania. L’ala di Cremona sta viaggiando in stagione ad una media di 12.9 punti a partita (lo scorso anno aveva chiuso a 4.7) a dimostrazione di un avvenuto salto di qualità.

Ottima prova anche per Christian Burns, statunitense di nascita ma naturalizzato italiano, che ha trovato la miglior prestazione stagionale con la maglia dell’Olimpia Milano nella sfida contro Cantù, formazione in cui militava lo scorso anno. L’azzurro ha chiuso con 15 punti in 19 minuti tirando 5/6 da due e 1/1 da tre. Il 33enne nato a Trenton (New Jersey) sta trovando poco spazio in Eurolega, ma ha risposto sempre presente quando è stato chiamato in causa da Pianigiani in campionato dimostrando di rappresentare una valida alternativa per Milano.

Il miglior realizzatore italiano della giornata è stato però Pietro Aradori. Nel giorno del suo trentesimo compleanno, l’azzurro poco ha potuto nella sconfitta della Virtus Bologna contro Sassari. Non sono bastati i suoi 16 punti per evitare il secondo stop consecutivo alla formazione emiliana. Per Aradori la prestazione è stata comunque la conferma di un’eccellente prima parte di stagione (come dimostra la media di 16.8 punti a partita). Soltanto nelle ultime due uscite con la maglia della Nazionale il giocatore lombardo non è riuscito ripetersi sugli stessi livelli.

Da segnalare infine anche l’ottima prestazione di Federico Mussini e Riccardo Cervi, decisivi nella vittoria di Reggio Emilia a Brindisi. I due giocatori azzurri hanno chiuso rispettivamente con 14 punti e 7 assist il primo, con 13 punti e 9 rimbalzi il secondo. Entrambi reggiani di nascita, Mussini e Cervi hanno firmato la loro miglior prestazione stagionale, con la speranza che la prova di ieri possa essere soltanto il primo passo di una definitiva crescita.





roberto.pozzi@oasport.it

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Credit: Ciamillo

Lascia un commento

scroll to top