Show Player

Basket, EuroCup 2018-2019: Trento cade contro il Turk Telekom e saluta la qualificazione, Brescia crolla con la Stella Rossa e resta appesa a un filo


Beto Gomes Dolomiti Energia Aquila Basket Trento - Germani Leonessa Basket Brescia Legabasket Serie A 2018/2019 Trento, 10/11/2018 Foto M.Ceretti / Ciamillo-Castoria


Erano due le formazioni italiane impegnate nella nona e penultima giornata della prima fase a gironi dell’EuroCup 2018-2019 di basket. La Dolomiti Energia Trento e la Germani Basket Brescia si giocavano in due delicate trasferte la possibilità di lottare per l’accesso alla seconda fase. A Istanbul la formazione allenata da Maurizio Buscaglia è stata sconfitta dal Turk Telekom Ankara con il punteggio di 84-77 al termine di una partita combattuta. Discorso differente per la squadra lombarda che è stata letteralmente spazzata via dalla Stella Rossa di Belgrado per 103-67. La sconfitta condanna Trento ad abbandonare le speranze di qualificazione, mentre Brescia resta ancora in corsa ma dovrà assolutamente vincere la prossima partita.

Trento, priva anche di Diego Flaccadori per infortunio, ha messo in campo una prova di carattere e determinazione per cercare di raggiungere il passaggio del turno. Non sono però bastati i 18 punti di Davide Pascolo e Devyn Marble per superare i padroni di casa. Per il Turk Telekom prove di assoluto valore dello statunitense Sylven Landesberg (24 punti) e del serbo Vladimir Stimac (20 punti e 10 rimbalzi). In casa Brescia si salvano soltanto Bryon Allen (17 punti) e Jared Cunningham (14 punti), mentre il migliore della Stella Rossa è il serbo Branko Lazic (14 punti).

Loading...
Loading...

Partenza aggressiva di Trento che non concede canestri nei primi minuti e allunga con un parziale firmato da Gomes e Hogue (0-7). Una tripla del giocatore portoghese consegna alla formazione italiana la doppia cifra di vantaggio e costringe Tomic al timeout (2-12). Dopo tanti errori al tiro, il Turk Telekom ricomincia a trovare la via del canestro e si riporta ad un solo possesso di margine con le triple di Landesberg e Arslan (11-14). La partita procede in equilibrio. Stimac e Pascolo ingaggiano un vero e proprio duello: il serbo mette a referto otto punti, mentre il terzo canestro da due dell’italiano vale il 19-22 a fine primo quarto. In avvio di secondo periodo gli uomini di Buscaglia scappano ancora sul +7, ma il solito Landesberg dall’arco ricuce subito lo strappo (28-30). È ancora il giocatore statunitense a portare in vantaggio per la prima volta i padroni di casa con due liberi a bersaglio (33-32). L’incontro prosegue punto a punto, con continui botta e risposta da parte da parte delle due formazioni. All’intervallo lungo Trento è ancora avanti sul 42-45.

Il Turk Telekom inizia meglio nella ripresa e scappa sul +4 trascinata da Gabriel (51-47). Craft prova a replicare con due canestri consecutivi, ma Stimac continua a dettare legge sotto canestro. Il diciottesimo punto del serbo che vale il massimo vantaggio per i padroni di casa (58-53). La reazione di Trento è immediata e porta la firma di Beto Gomes: parziale di 6-0 e nuovo vantaggio per la Dolomiti Energia (58-59). Totale equilibrio alla fine del terzo periodo con il punteggio inchiodato sul 61-61. Parziale di 6-0 per la formazione turca in apertura di ultimo quarto e timeout immediato chiamato da Buscaglia (67-61). La squadra italiana reagisce ancora una volta e Marble trova il canestro del nuovo pareggio a meno di sei minuti dal termine (70-70). Negli ultimi due minuti il Tuk Telekom piazza però lo strappo decisivo: sei punti consecutivi con Stimac, Redding e Landesberg portano i padroni di casa sul +10 con meno di un minuto da giocare (84-74). Trento ci prova, ma non c’è più tempo. 84-77 il punteggio finale.

Dopo una prima fase equilibrata è la Stella Rossa a trovare il primo allungo trascinata da Ragland e Lazic (14-6). Diana prova a interrompere il momento positivo della formazione serba con un timeout, ma i padroni di casa prendono il largo e si portano sul +15 (21-6). Brescia continua a faticare tantissimo in fase offensiva e chiude sul 31-14 un primo quarto da incubo. Il copione non cambia nel secondo periodo: la Stella Rossa sfrutta la spinta del proprio pubblico e trova il +23 (39-16). Per la formazione italiana si spegne completamente la luce: i serbi sono praticamente perfetti da ogni zona del campo e si portano all’intervallo lungo sul punteggio piuttosto impressionante di 65-22. Il secondo tempo è, di fatto una pura formalità: Brescia si aggiudica anche terzo e quarto parziale, ma la Stella Rossa controlla senza alcun problema fino al 103-67 definitivo.

TURK TELEKOM ANKARA – DOLOMITI ENERGIA TRENTO 84-77 (19-22; 23-23;19-16; 23-16)

Turk Telekom Ankara: Landesberg 24, Redding 9, Sonsirma 3, Arslan 5, Peker 7, Turen, Gabriel 13, Campbell 3, Stimac 20. All. Goren
Dolomiti Energia Trento: Marble 18, Pascolo 18, Mian 3, Forray 4, Craft 5, Mezzanotte, Gomes 16, Hogue 11, Lechthaler 2. All. Buscaglia

STELLA ROSSA BELGRADO – GERMANI BASKET BRESCIA 103-67 (31-14; 34-8; 17-21; 21-24)

Stella Rossa Belgrado: Ragland 16, Radanov 3, Perperoglou 7, Davidovac 8, Nenadic 5, Lazic 14, Faye 3, Baron 13, Ristic 8, Simanic 12, Zirbes 6, Ojo 8. All. Tomic
Germani Basket Brescia: Allen 17, Hamilton 2, Abass 4, Vitali 2, Laquintana 11, Cunningham 14, Mika 2, Beverly 8, Moss, Sacchetti 7. All. Diana





roberto.pozzi@oasport.it

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Credit: Ciamillo

Loading...

Lascia un commento

scroll to top