Tiro a segno, Olimpiadi Giovanili Buenos Aires 2018: Sofia Benetti settima nella carabina 10 m. Oro alla danese Grundsoee all’ultimo colpo


Assegnato il secondo titolo nel tiro a segno alle Olimpiadi Giovanili di Buenos Aires: nella carabina 10 metri femminile niente medaglia per l’Italia, con Sofia Benetti che chiude la finale in settima posizione, complice un brutto avvio nella prima serie da cinque colpi, chiusa con una media inferiore al 10.

Oro all’ultimo colpo per la danese Stephanie Laura Scurrah Grundsoee, che con lo score totale di 248.7 beffa l’indiana Mehuli Ghosh che, a causa del 9.1 ottenuto con l’ultimo tiro, si ferma a quota 248.0 e butta via l’oro. Bronzo per la serba Marija Malic, eliminata in terza posizione con 226.2.

Quarto posto per la tedesca Anna Janssen, con 206.5, che a sua volta spreca l’occasione di salire sul podio facendo segnare 9.7 con l’ultimo colpo prima dell’eliminazione. La teutonica finisce davanti alla cinese Wang Zeru, tra le favorite della vigilia, che chiude soltanto quinta a quota 185.8.

Sesta si piazza la russa Anastasiia Dereviagina con 164.6, mentre conclude settima la nostra Sofia Benetti con 143.0, che paga una prima serie di cinque colpi da 49.8 ed un totale da 100.9 al termine dei primi dieci tiri. A nulla servono i successivi colpi da 10.4, 10.5, 10.5 e 10.7, se non ad evitare l’ultimo posto in finale, andato all’australiana Victoria Michelle Venning Rossiter, ottava e prima delle eliminate a quota 118.9.





Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Sito ufficiale YOG Buenos Aires

roberto.santangelo@oasport.it

Lascia un commento

scroll to top