Ginnastica, Mondiali 2018: la preview delle gare maschili. Uchimura la stella, parata di Campioni per le medaglie


Mondiali 2018 di ginnastica artistica si disputeranno a Doha (Qatar) dal 25 ottobre al 3 novembre. Al maschile verranno assegnati otto titoli, analizziamo nel dettaglio quello che ci aspetta con le preview delle singole gare.

 

GARA A SQUADRE:

Si torna a gareggiare dopo tre anni nel team event, come sempre tutto dovrebbe risolversi con un pirotecnico duello tra Giappone e Cina ma questa volta anche la Russia potrà dire la sua.

CONCORSO GENERALE INDIVIDUALE:

Kohei Uchimura riuscirà a gareggiare nell’all-around a causa di un infortunio dell’ultimo minuto e così il sei volte Campione del Mondo non potrà andare a caccia del settimo sigillo. I favoriti restano i cinesi Xiao Ruoteng (iridato in carica) e Lin Chaopan, attenzione anche all’altro nipponico Kenzo Shirai e al russo David Belyavskiy. Oleg Verniaiev sarà competitivo come a Rio?

CORPO LIBERO:

Tutti contro Kenzo Shirai, la vite umana che porta in gara un esercizio dall’acrobatica impossibile, infarcito di avvitamenti da mal di testa. Il giapponese sembra imbattibile ma potrebbero dire la loro il russo Artur Dalaloyan, il britannico Dominick Cunnigham che ha trionfato a Glasgow, gli israeliani Artem Dolgopyat e Alexander Shatilov.

CAVALLO CON MANIGLIE:

Tutti si aspettano la conferma del britannico Max Whitlock ma attenzione al giovane Rhys McLenaghan che a soli 19 anni ha vinto gli Europei e sembra avere qualcosa in più rispetto alla concorrenza. Sul pezzo come sempre il russo David Belyavskiy, il cinese Xiao Ruoteng ha i mezzi per poter dire la sua in ottica medaglie. Gli eterni specialisti Robert Seligman, Saso Bertoncelj e Filip Ude vanno presi con le pinze.

ANELLI:

Eleftherios Petrounias è il grande favorito della vigilia, anche se il greco dovrà operarsi dopo la competizione segno di una condizione non perfetta. Il Campione Olimpico, del Mondo e d’Europa vorrà continuare il proprio dominio. Premono forte il turco Ibrahim Colak, il britannico Courtney Tulloch, i russi Denis Ablazin e Nikita Nagornyy, il cinese Liu Yang, l’ucraino Igor Radivilov, l’eterno brasiliano Arthur Zanetti e il francese Samir Ait Said. L’Italia si aggrappa a Marco Lodadio: la finale è un obiettivo da raggiungere a tutti i costi, poi si proverà a lottare per qualcosa di concreto.

VOLTEGGIO:

Torna in gara il nordcoreano Ri Se Gwang che era assente dodici mesi fa. Il Campione Olimpico insegue il suo terzo titolo iridato ed è pronto a fronteggiare il giapponese Kenzo Shirai che difende il titolo ma attenzione anche a grandi specialisti come il russo Artur Dalaloyan (Campione d’Europa), l’ucraino Igor Radivilov, il russo Dmitry Lankin e l’eterno rumeno Marian Dragulescu.

PARALLELE PARI:

Oleg Verniaiev vuole tornare a riprendersi lo scettro ma la battaglia con i fortissimi cinesi Zou Jingyuan (che difende il titolo) e Lin Chaopan sarà durissima. Molto temibili i russi Artur Dalaloyan (Campione d’Europa) e David Belyavskiy (bronzo iridato), i turchi Ahmet Onder e Ferhat Arican, gli svizzeri Oliver Hegi e Pablo Braegger, il cubano Manrique Larduet.

SBARRA:

L’olandese Epke Zonderland è appena diventato papà e vuole regalare una gioia al suo piccolo ma riuscirà a evitare errori e cadute che spesso gli sono costati dei risultati importanti? Il croato Tin Srbic si presenta per difendere il titolo, lo svizzero Oliver Hegi ha vinto gli Europei e ha già dimostrato di valere a livello internazionale, il solito David Belyavskiy e l’altro elvetico Pablo Braegger vanno tenuti in considerazione.

 

ARTICOLI CHE POTREBBERO INTERESSARTI:

Preview gara a squadre: USA favoriti, Russia all’assalto, lotta per i pass olimpici

Preview all-around: Simone Biles per la leggenda, che lotta per l’argento

Preview volteggio: Biles per il primo oro? Chusovitina infinita, regna l’incertezza

Preview parallele: Derwael favorita, Mustafina per la magia, che insidie sugli staggi

Preview trave: battaglia Biles-Wevers, quante pretendenti sui 10 cm!

Preview corpo libero: Simone Biles imbattibile, Lara Mori ci può provare

Preview gare maschili

 





Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Lascia un commento

scroll to top