Volley, Mondiali 2018: sorteggio terza fase, definiti i gironi. Italia con Polonia e Serbia, evitato il gruppo di ferro


A Torino sono stati sorteggiati i gironi della terza fase dei Mondiali 2018 di volley maschile. Le sei Nazionali rimaste in corsa hanno conosciuto così le prossime avversarie e si è delineato il futuro delle sei squadre che ora si daranno battaglia per il titolo iridato. Le sei formazioni qualificate alla Final Six sono state divise in due gironi da tre compagini ciascuno, le prime due classificate si qualificheranno alle semifinali incrociate.

La terza fase dei Mondiali si disputerà al Pala Alpitour di Torino dal 26 al 28 settembre (due partite al giorno, una alle ore 17.00 e l’altra alle ore 20.30 che diventeranno 21.15 quando l’Italia sarà protagonista). Di seguito l’esito del sorteggio dei gironi della terza fase e la composizione dei gruppi della Final Six dei Mondiali 2018 di volley maschile:

 

CLICCA QUI PER IL CALENDARIO DELLA FINAL SIX

CLICCA QUI PER IL CALENDARIO DELLE PARTITE DELL’ITALIA

 

POOL I:

Brasile

USA

Russia

 

POOL J:

Italia

Polonia

Serbia

 

L’Italia è stata inserita nella Pool J con la Serbia e Polonia. Gli azzurri evitano lo spauracchio Russia e gli USA, si tratta di un girone alla portata degli azzurri che possono davvero puntare alle semifinali. L’altro gruppo sarà di ferro con Brasile, USA e Russia che si scanneranno tra loro.

 





Foto: Valerio Origo

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

One Reply to “Volley, Mondiali 2018: sorteggio terza fase, definiti i gironi. Italia con Polonia e Serbia, evitato il gruppo di ferro”

  1. Fabio90 ha detto:

    OTTIMO! Per la prima volta un sorteggio va come speravo andasse ( da tifoso del Napoli e di Roger Federer, i sorteggi spesso mi vanno malissimo)
    Non è ovviamente semplice per noi, e cosi facendo siamo sicuri comunque di dover fare nel caso gia una semifinale da impresa, ma preferisco cosi, sopratutto se ad uscire fosse la Russia ( ma credo esca il Brasile, e male non fa comunque, perchè quando affrontiamo Russia e Brasile a volte perdiamo a priori)

Lascia un commento

scroll to top