Calcio femminile, Serie A 2018-2019: le favorite. Juventus e Fiorentina in prima fila, Milan e Roma vogliono stupire

pagina-facebook-Sara-Gama-Juventus.jpg

E cosi tra circa una settimana (22 settembre) si comincia. Un’estate di dubbi e perplessità nella querelle, che ha visto coinvolte la LND e la FIGC, ha portato poi alla decisione del Collegio di Garanzia del Coni a dar ragione alla Federazione e spetterà a quest’ultima la gestione dei campionati di Serie A e di Serie B. Esito gradito alle società che non avrebbero accettato il ritorno alla Lega Nazionale Dilettanti.

Massima serie che dunque avrà finalmente inizio tra 8 giorni e il ruolo di favorite sembra essere adatto a due squadre in particolare: la Juventus e la Fiorentina. Le due compagini impegnate qualche giorno fa in Champions League, nella gara d’andata dei sedicesimi di finale (vittoria delle viola e pareggio delle bianconere), sembrano essere quelle con le maggiori possibilità per imporsi in questo campionato che si concluderà il 20 aprile 2019, per dare poi modo alla Nazionale italiana allenata da Milena Bertolini di prepararsi al meglio alla fase finale dei Mondiali 2019 in Francia (7 giugno-7 luglio). Juve, dicevamo, protagonista annunciata. Vittoriosa dello Scudetto l’anno scorso (al suo primo anno effettivo di Serie A) contro il Brescia allo spareggio, la Vecchia Signora vuol confermarsi.

La rosa è stata arricchita da elementi interessanti quali la svedese Petronella Ekroth dal Djurgården, le inglesi Lianne Sanderson e Eniola Aluko e dal Brescia la polacca Aleksandra Sikora e l’azzurra Cristiana Girelli. In particolare, quest’ultima è il fiore all’occhiello del calciomercato bianconero. Protagonista assoluta con la maglia dell’Italia della qualificazione della selezione di Bertolini alla rassegna iridata, Girelli è una calciatrice completa, capace di essere letale in zona gol e nello stesso tempo mettersi a disposizione delle compagne. Atlete di livello in una rosa già competitiva di suo nella quale spiccano elementi come Sara Gama, Cecilia Salvai, Martina Rosucci (purtroppo infortunatasi al ginocchio e costretta a star ferma alcuni mesi), Valentina Cernoia e, soprattutto, Barbara Bonansea. La n.11 della Juve contro il Brøndby è stata devastante: una doppietta fantastica che ha permesso alla squadra di Rita Guarino di pareggiare (2-2) e tenere aperto il discorso qualificazione. Marcature poi di un certo livello, in particolare la seconda: una serpentina tra le maglie difensive danesi e una conclusione potente che non ha lasciato scampo ad Abel.

Le gigliate, da par loro, non sono state certo a guardare. La vittoria (2-0) all’Artemio Franchi contro le danesi del Fortuna Hjørring, grazie ad una scatenata Ilaria Mauro (doppietta), ha regalato alla formazione di Antonio Cincotta la grande chance di staccare il biglietto per gli ottavi di finale, in vista del ritorno in trasferta. Un gioco e una fluidità di manovra degni di questo nome per la Fiorentina, molto rafforzata nella seduta di mercato. Si possono citare gli arrivi del difensore francese dal Montpellier Laura Agard, dell’altra calciatrice in retroguardia Davina Philtjens (Ajax), della centrocampista tedesca Stephanie Breitner (Hoffenheim) e dell’attaccante scozzese Lana Clelland (Tavagnacco), protagonista nel torneo nostrano e dotata del fiuto del gol. Tanta qualità e abbondanza per Cincotta che si affiderà poi sulla chiara identità di squadra data da Alia Guagni, Tatiana Bonetti, Alice Parisi e Patrizia Caccamo che vanno a costituire lo zoccolo duro della compagine.

A contrastare le due squadre menzionate, ci proveranno Milan e Roma, nate dall’acquisizione dei titolo sportivo del Brescia e della Res Roma. Il progetto rossonero, con Carolina Morace (grande campionessa del passato del calcio femminile nostrano) riferimento in panchina, è ambizioso e ha in Valentina Giacinti, Manuela Giugliano, Raffaella Manieri, nella brasiliana Thaisa Moreno e in Daniela Sabatino giocatrici forti. Certo aspirare alla vittoria del titolo sarà complicato ma le ragazze della Morace ci proveranno. Lo stesso discorso vale per le giallorosse che, presentatesi nella stupenda cornice di Piazza di Spagna, vorranno far vedere di essere all’altezza della situazione. Martina Piemonte, Annamaria Serturini, Elisa Bartoli e Federica Di Criscio vanno a comporre un’ossatura italiana importante che potrà farsi valere. Ne vedremo delle belle.

 

 

CLICCA QUI PER LEGGERE IL CALENDARIO COMPLETO DELLA SERIE A E DELLA COPPA ITALIA 2018-2019

 

 





 

giandomenico.tiseo@oasport.it

Twitter: @Giandomatrix

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: profilo twitter Juventus

Lascia un commento

scroll to top