Tiro a volo, Coppa del Mondo Tucson 2018: Chiara Di Marziantonio e Simona Scocchetti in corsa per la finale

Di-Marziantonio-facebook-FITAV.jpg

Si aprono i battenti della quarta tappa di Coppa del Mondo di tiro a volo 2018. Ad ospitare l’evento la città di Tucson, in Arizona (Stati Uniti). Impegnate in pedana durante la prima giornata di gare le atlete dello skeet femminile, tra cui le italiane Chiara Di Marziantonio, Simona Scocchetti e Martina Bartolomei. Al termine del terzo round le prime due sono virtualmente escluse dalla finale (rispettivamente con uno e due errori in più rispetto a chi è piazzata al sesto posto in 10a e 11a posizione), ma rimangono comunque in corsa con ancora 50 piattelli da colpire domani; più distante invece l’ultima, per la quale l’accesso pare proibitivo.

Dopo le prime tre manche al comando si trova la padrona di casa Kimberly Rhode. La vincitrice delle prime due uscite stagionali ha commesso appena due errori in giornata, ottenendo il punteggio provvisorio di 73/75. Dietro di lei di una lunghezza la connazionale Caitlin Connor e la coreana Kim Minji. Nel folto gruppo delle tiratrici con 71 punti sono presenti anche il primo posto della prova di Siggiewi (Malta), ossia la britannica Amber Hill, e ancora la statunitense Amber English. Chiara Di Marziantonio ha centrato 70 bersagli, stesso punteggio di Danka Bartekova (Slovacchia), mentre Simona Scocchetti è a 69 insieme alla finora sorprendente Rika Orihara (Giappone). Più arretrata invece Martina Bartolomei, 23esima con 65/75 che paga pesantemente i sei piattelli mancati sui 25 iniziali.

Domani a partire dalla mattinata di Tucson (pomeriggio inoltrato in Italia) gli ultimi due round di eliminatorie in programma, prima di stilare la classifica completa con la qualificazione delle migliori sei, a mezzanotte ora italiana invece la finale di skeet femminile. In pedana anche gli uomini della stessa specialità per affrontare le prime tre manche.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Facebook FITAV

Lascia un commento

scroll to top