Equitazione, Salto Ostacoli. La Germania vince la Coppa delle Nazioni di Aachen, Italia soltanto ottava

Lorenzo-De-Luca-Equitazione-Salto-Ostacoli-Piazza-di-Siena-2018-Foto-Grassia-FISE.jpg

La Germania conquista Aachen. Nella Coppa delle Nazioni del “Cinque Stelle” francese, la compagine teutonica si è imposta con due manche esaltanti e appena 4 penalità sul groppone, evidenziando una superiorità davvero importante nel corso della gara.

Simone Blum su DSP Alice e Brand, Laura Klaphake su Catch Me if You Can Old e Os, Maurice Tebbel su Chaccos’ Son e Westf, Marcus Ehning su Pret a Tout e Sf hanno letteralmente dominato la scena, approfittando in particolar modo dei due netti di una Klaphake in forma smagliante sul percorso francese.

Alle spalle della Germania, si è piazzata una splendida Irlanda, che ha collezionato appena 6 penalità, centellinando gli errori nel corso delle due prove. Sul terzo gradino del podio, infine, c’è l’Olanda, che ha spadroneggiato nella prima manche, ma non è stata altrettanto incisiva nella seconda prova, nel corso della quale ha incamerato 9 penalità.

Fuori dal podio, invece, la Svizzera con 12 penalità e gli USA con 16 penalità, mentre il Belgio ha concluso al sesto posto con 18 penalità davanti ai padroni di casa francesi, decisamente deludenti con 21 penalità sul groppone.

A chiudere mestamente la classifica, però, ci ha pensato l’Italia con 29 penalità complessive. La pattuglia italiana, guidata dal capo equipe Duccio Bartalucci, era composta dal carabiniere scelto Emanuele Gaudiano su Chalou Os (4/8), Paolo Paini su Ottava Meraviglia di Ca’ San Giorgio (5/12); aviere scelto Lorenzo De Luca su Irenice Horta (0/4) e Piergiorgio Bucci su Catwalk Z (Rit/8).

Il solo De Luca ha dato l’impressione di essere in palla nella Coppa delle Nazioni. E in vista del Grand Prix di domenica 22 luglio, sarà lui l’uomo di punta degli azzurri per l’assalto al podio.





mauro.deriso@oasport.it

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Grassia / FISE

Lascia un commento

scroll to top