Canoa slalom, Coppa del Mondo Cracovia 2018: Stefanie Horn canta e porta la croce in casa Italia


Ora i campanelli d’allarme sono forti: la tappa di Coppa del Mondo di canoa slalom disputata a Cracovia, in Polonia, ancora una volta ha segnalato un movimento azzurro in forte difficoltà. Il magnifico podio ottenuto da Stefanie Horn nel kayak femminile non può nascondere le brutte prestazioni del resto della squadra italiana.

Il terzo posto di Stefanie Horn è il fiore all’occhiello della sin qui grigia stagione della pagaia azzurra: la stessa atleta però è stata assistita, è inutile negarlo, da un pizzico di fortuna in terra polacca, dove ha acciuffato l’ultimo posto per la qualifica alle semifinali nella prima discesa delle eliminatorie (salva per 4 centesimi), e , come nella prima tappa, ha arpionato il decimo ed ultimo posto in semifinale, per poi giocarsi tutto nell’ultima discesa. Per lei un terzo posto di tutto rispetto nella classifica generale di Coppa del Mondo.

Il resto della squadra però non sorride: Giovanni De Gennaro nel kayak maschile, Chiara Sabattini nella canadese femminile e Roberto Colazingari, Stefano Cipressi e Paolo Ceccon nella canadese maschile si sono fermati in semifinale, mentre Christian De Dionigi e Marco Vianello (kayak maschile) non hanno neppure passato le eliminatorie. Dopo i deludenti risultati degli Europei e della prima tappa del circuito maggiore (solo Horn in finale, poi sesta), ancora non si vede la luce per gran parte della squadra italiana. La tappa di Augusta già incombe…





Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Pier Colombo

robertosantangelo@oasport.it

Lascia un commento

scroll to top