Calcio, Mondiali Russia 2018: tutti gli stadi della manifestazione. Dodici impianti in undici città

I prossimi Mondiali di calcio si terranno in Russia dal 14 giugno al 15 luglio: saranno 12 gli stadi, ubicati in 11 diverse città, in cui andranno in scena le 64 sfide che porteranno una delle 32 finaliste alla conquista della Coppa del Mondo. La capitale, Mosca, infatti, ospiterà gare in due diversi stadi.

Lo stadio più capiente è quello che ospiterà la finalissima del 15 luglio: si tratta dello Stadio Lužniki di Mosca, che può ospitare 81000 spettatori. Il secondo stadio cittadino che verrà utilizzato, sarà la Otkrytie Arena, che ha ospitato anche alcune gare della scorsa Confederations Cup, che conta 46990 posti a sedere.

A San Pietroburgo si giocherà alla Zenit Arena, già utilizzata nella scorsa Confederations Cup, che ha una capienza di 69501 spettatori, mentre a Kaliningrad si giocherà all’Arena Baltica, con una capienza di 45015 posti a sedere. A Kazan si giocheranno diverse sfide alla Kazan Arena, stadio già conosciuto nel 2017 sempre nella Confederations, che può ospitare 45105 spettatori.

Nižnij Novgorod invece si trova lo Stadio Nižnij Novgorod, che contiene fino a 44899 spettatori, mentre a Samara si utilizzerà il Futbol’nyj stadion v Samare, che ha una capienza di 44918 posti a sedere. A Volgograd invece si utilizzerà la Volgograd Arena, che contiene 45015 spettatori.

A Saransk si giocherà nella Mordovija Arena, che può contenere sempre 45015 spettatori, mentre a Rostov sul Don verrà utilizzata la Rostov Arena, che può contenere 43702 persone. A Soči si giocherà allo Stadio Olimpico Fišt, già utilizzato nell’ultima Confederations Cup, che può ospitare 47659 spettatori, infine ad Ekaterinburg, unica città non appartenente alla Russia europea, si scenderà in campo allo Stadio Centrale, davanti ad un massimo di 35000 spettatori.





Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per  iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Wikipedia

roberto.santangelo@oasport.it

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Calcio femminile: ITALIA IN PARADISO! Magiche azzurre, volano ai Mondiali 2019 dopo 20 anni!

Calcio femminile, l’Italia si qualifica ai Mondiali 2019. Bertolini: “Troppo contenta”. Bonansea e Girelli: “Un sogno, abbiamo un grande cuore”