Tiro con l’arco, Mondiali Indoor 2018: tutti i favoriti e le speranze dell’Italia nelle gare di Yankton

VEGAS18_A17_7791-L.jpg

A partire da giovedì, Yankton, negli Stati Uniti, ospiterà i Campionati Mondiali 2018 ti tiro con l’arco Indoor, che di fatto andranno a chiudere la stagione al chiuso dopo che nella scorsa settimana Las Vegas si sono disputate le finali di Coppa del Mondo. Categoria per categoria, proviamo a capire quali saranno i maggiori pretendenti alle medaglie e quali saranno le speranze della nazionale italiana nelle categorie senior.

Ricurvo maschile 
Massimiliano Mandia viene da un ottimo quarto posto in Coppa del Mondo e sarà tra gli outsider per le medaglie. In stagione è anche riuscito a salire sul podio nella prima tappa di Marrakesh (Marocco). Oltre a lui, l’Italia potrà schierare il sempre competitivo David Pasqualucci (che però non ha gareggiato in Coppa del Mondo) e Mauro Nespoli, che in ogni caso possono ben figurare, sia nella prova individuale che in quella a squadre, dove l’Italia si presenta da iridata ai Mondiali outdoor, pur con una formazione diversa. Per quanto riguarda i grandi favoriti, fari puntati come di consueto sulla nazionale coreana, con Jaeyeop Han che ha vinto la Coppa del Mondo, anche se ancora non si conosce chi prenderà parte alle gare. Sembra in un buon momento di forma lo statunitense Brady Ellison, che gareggerà in casa, al pari dell’olandese Steve Wijler, in una squadra che potrà contare anche suSjef Van Den Berg.

Ricurvo femminile
Ancora da definire in maniera completa il field. L’Italia punterà su Claudia Mandia, che in stagione è riuscita a salire una volta sul podio in Coppa del Mondo. Al momento le due maggiori favorite tra coloro presenti nelle entry list sono la tedesca Lisa Unruh e la russa Sayana Tsyrempilova, che hanno chiuso rispettivamente al primo e secondo posto la Coppa del Mondo che si è conclusa settimana scorsa. Attenzione anche alla squadra messicana (con Murillo, Alvarez e Roman) e alle statunitensi padrone di casa (Mackenzie Brown su tutte).

Compound maschile
Atteso un dominio tutto americano, che oltre ad avere una squadra forte, solida e profonda potranno contare anche sulla spinta del pubblico di casa. Jesse Broadwater, kristofer Schaff e tate Morgan sono tutte carte potenzialmente da medaglia e da oro, con Broadwater in pole posizion per salire sul gradino più alto del podio. Il danese Hansen e l’olandese Schloesser proveranno a mettere i bastoni tra le ruote e in stagione si sono ben comportati, con un’ottima costanza di rendimento. Sergio Pagni, sulla carta, dovrebbe rappresentare la speranza miglior per l’Italia di inserirsi nelle prime posizioni. Negli USA, sarà affiancato da Viviano Mior e Alberto Simonelli, un terzetto che parte con ambizioni importanti nella competizione a squadre.

Compound femminile
Discorso apertissimo per il podio. Al momento è difficile individuare delle grandi favorite e in stagione non sono emersi valori univoci. La formazione russa vede un paio di atlete in grado di vincere come di non finire sul podio come Alexandra Savenkova e Natalia Avdeeva. La danese Tanja Jensen ha trovato una buona costanza nel corso della stagione ma è difficile indicarla come favorita. Molto dipenderà, anche in questo caso, dagli USA, che avranno in Pearche-Gore la punta di diamante con una vittoria e un argento in Coppa del Mondo 2018. Per l’Italia, terzetto rodato formato da Marcella Tonioli, Eleonora Sarti e Irene Franchini.





 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

gianluca.santo@oasport.it

Foto: World Archery


Lascia un commento

scroll to top