Dubai Tour 2018: Dylan Groenewegen vince la prima tappa, Elia Viviani terzo. Esordio di Vincenzo Nibali

Dylan Groenewegen è il vincitore della prima tappa del Dubai Tour 2018, la Nakheel Stage, 167 chilometri sostanzialmente pianeggianti con arrivo ormai classico di questa corsa al Palm Jumeirah. Sul podio l’azzurro Elia Viviani, terzo.

Svolgimento classico di questa prima frazione: Daniel Teklehaimanot (Cofidis), Andrew Fenn (Aqua Blue Sport), Mohammed  Al Mansoori (UAE Emirates), Nathan Van Hooydonck (Bmc) e Charles Planet (Novo Nordisk) sono andati in fuga sin dai primi chilometri e il gruppo ha concesso margine agli attaccanti, il cui vantaggio ha superato anche  5′. In particolare, il Team Katusha-Alpecin di Marcel Kittel e la QuickStep-Floors, per Elia Viviani, hanno preso in mano la situazione, riportando il distacco poco sopra il minuto ad una ventina di chilometri dal traguardo. Tra i cinque attaccanti, Fenn ha provato ad andare da solo ma la sua azione è terminata a poco meno di 10 dall’arrivo. 

Negli ultimi chilometri, la QuickStep-Floors ha impostato un ottimo treno, conducendo il gruppo fino ai 500 metri dal traguardo. Lì, però, un’incertezza ha consentito agli uomini della LottoNL-Jumbo di passare davanti per tirare la volata di Dylan Groenewegen. L’olandese ha lanciato lo sprint, con Elia Viviani a ruota. L’azzurro, nel tentativo di scavalcarlo, è stato chiuso alle transenne e non ha potuto dare sfogo a tutta la sua potenza. Dall’altro lato della carreggiata il danese Magnus Cort Nielsen (Astana) ha provato a contendere il successo a Groenewegen, ma si è fermato ad una manciata di centimetri dalla ruota dell’olandese. Terza piazza, invece, per Viviani, comunque sul podio. Lontanissimi dai migliori 3, quarta e quinta posizione per Alexander Kristoff (UAE Emirates) e Nacer Bouhanni (Cofidis). Per l’Italia, tra i migliori 10 anche Sonny Colbrelli (Bahrain-Merida) e Andrea Peron (Novo Nordisk), rispettivamente in ottava e nona posizione. Ha debuttato Vincenzo Nibali. Si è rialzato proprio all’inizio della volata il favoritissimo Kittel. In classifica generale, Groenewegen è il primo leader con 4” di vantaggio su Cort Nielsen e 6 su Viviani grazie agli abbuoni.





CLICCA QUI PER TUTTI GLI ARTICOLI DI CICLISMO

Twitter: @Santo_Gianluca

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

gianluca.santo@oasport.it

Foto: Dario Belinghieri/Bettini Photo – Dubai Tour

Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Curling, Olimpiadi Invernali PyeongChang 2018: i favoriti. Il Canada cerca il quarto titolo consecutivo, che sfida alla Svezia. L’Italia ci prova

Olimpiadi Invernali PyeongChang 2018 – Quanti Campioni tra i portabandiera! Spiccano Fontana, Fourcade, Kasai, Veith e Svendsen