Volley, SuperLega 2018 – 16^ giornata: Perugia e Civitanova, botta e risposta. Modena perde terreno, Trento inarrestabile

Domenica caldissima per la SuperLega che è scesa in campo per la 16^ giornata. Il massimo campionato italiano di volley maschile entra nel pieno del girone di ritorno e non mancano le sorprese.

Perugia si conferma al comando della classifica sconfiggendo Piacenza per 3-1 al termine di un match davvero molto combattuto. I Block Devils hanno dovuto sudare contro dei Lupi scatenati, bravi a vincere il secondo set e a tenere testa alla capolista nei successivi parziali. A decidere la partita sono stati l’opposto Aleksandar Atanasijevic (21 punti, 4 aces) e un buonissimo Ivan Zaytsev che ha risposto presente con 16 marcature. Agli emiliani, che rimangono comunque in piena lotta per i playoff, non è bastato l’eterno Alessandro Fei (18).

Civitanova rimane a un punto di distacco da Perugia superando Milano per 3-1 in un incontro sulla carta complicato e che si è rivelato tale in campo. I ragazzi di Giani, dopo aver impattato 1-1, hanno seriamente impensierito i Campioni d’Italia che però sono riusciti a spuntarla grazie agli attaccanti: Tsvetan Sokolov (17 punti), Osmany Juantorena (17) affiancato da un superlativo Jiri Kovar (16) hanno risposto colpo su colpo ai meneghini che oggi non sono stati salvati da Nimir Abdel Aziz (22).

Modena deve ricorrere al tie-break per espugnare la Candy Arena di Monza. I Canarini lasciano per strada un punto importante e ringraziano Tine Urnaut (23) ed Earvin Ngapeth (18) per questo successo, Giulio Sabbi in panchina per problemi fisici. I brianzoli escono a testa alta, applausi per Donovan Dzavoronok (22, 4 muri).

Trento si conferma al quarto posto in classifica grazie al bel successo per 3-1 contro Ravenna: nona vittoria consecutiva per i dolomitici oggi presi letteralmente per mano da capitan Filippo Lanza (18) affiancato di banda da Nicholas Hoag (12), da segnalare ancora una volta l’esclusione di Luca Vettori a cui è stato preferito Renee Teppan (10). Ai giallorossi, comunque pienamente in lotta per i playoff, non è bastato Paul Buchegger (20).

Verona surclassa Castellana Grotte per 3-0 con i 16 punti di Manavinezhad e rimane attaccata a Trento. Padova risorge con i soliti Gabriele Nelli (16) e Luigi Randazzo (19) infliggendo a Vibo Valentia la decima sconfitta consecutiva: i veneti risalgono fino al sesto posto in classifica. Latina ha vinto il derby laziale contro il fanalino di coda Sora (da annotare le 14 marcature di Cristian Savani).

 

Di seguito i risultati dettagliati della 16^ giornata di SuperLega e la classifica generale del massimo campionato italiano di volley maschile:

Gi Group Monza vs Azimut Modena            2-3 (18-25; 25-18; 19-25; 25-22; 13-15)

Sir Safety Conad Perugia vs Wixo LPR Piacenza              3-1 (25-21; 19-25; 25-18; 25-19)

Kioene Padova vs Tonno Callipo Vibo Valentia             3-1 (25-18; 23-25; 25-21; 25-16)

Diatec Trentino vs Bunge Ravenna               3-1 (25-18; 22-25; 25-19; 25-20)

Taiwan Excellence Latina vs Biosì Indexa Sora           3-0 825-19; 25-22; 25-20)

Cucine Lube Civitanova vs Revivre Milano            3-1 (25-18; 23-25; 25-21; 25-19)

Calzedonia Verona vs BCC Castellana Grotte            3-0 (26-24; 25-20; 25-22)

 

# SQUADRA  PUNTI PARTITE GIOCATE VITTORIE
1. Perugia 42 16 14
2. Civitanova 41 16 14
3. Modena 38 16 14
4. Trento 30 16 11
5. Verona 29 15 11
6. Padova 26 16 8
7. Milano 25 16 8
8. Piacenza 23 16 8
9. Ravenna 23 16 7
10. Latina 18 15 5
11. Monza 16 16 5
12. Vibo Valentia 9 16 3
13. Castellana Grotte 7 16 2
14. Sora 6 16 2




Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Dakar 2018, seconda tappa auto: il riscatto della Peugeot. Cyril Despres davanti a tutti

Dakar 2018, seconda tappa moto: Joan Barreda conquista il successo e va in vetta all’overall. Botturi recupera