Hockey ghiaccio, Alps League 2017-18: Asiago e Val Pusteria alla Final Four della IHL Elite, Rittner Buam sempre in testa

Asiago-Renon-8-hockey-su-ghiaccio-foto-romeo-deganello.jpg

Prima partita del 2018 anche per l’Alps Hockey League. Vincono quasi tutte le prime della classe e, così, in vetta sono pochi i cambiamenti che accorrono alla classifica dopo la disputa di questo turno.

Feldkirch batte 2-1 ai rigori lo Zeller Eisbaren in trasferta. Ospiti in vantaggio con Tikkinen, anche se al minuto 52° era Schernthaner a centrare il bersaglio grosso per la rete del pareggio. Ai supplementari la partita è stata abbastanza bloccata, con poche occasioni da ambo le parti. Ai rigori, a decidere la sfida è stato Birnstil. Jesenice era padrone del ghiaccio di Klagenfurt (7-2 il finale) subito dopo il primo ingaggio della serata, ottenendo un tranquillo vantaggio di 5-0 grazie alle reti Kalan (13°), Cimzar (14°), Magovac (20°), Alagic (21°) e Brus (25° in superiorità numerica). Anche i carinziani hanno avuto delle occasioni, così al 40° minuto era Kraus a mettere il disco in rete, prima degli ultimi due gol sloveni.

Vittoria per i Red Bull Salisburgo contro l’Olimpia Lubiana, 2-1 agli shoot out. Gli ospiti sono andati in vantaggio con Zibelnik ma sono stati incapaci di raddoppiare per la bravura del portiere di casa, e così Wachter ha pareggiato i conti per il Salisburgo. Agli shoot out, Strodel ha segnato per Salisburgo il punto decisivo della vittoria. Netta vittoria del Rittner Buam capolista contro il Fassa. Il 5-2 finale è figlio delle reti di Dan Tudin (doppietta) e Oscar Ahlström, che portano avanti per 3-0 i padroni di casa, prima della reazione ospite che prima con Jari Monferone e subito dopo Marco Marzolini accorcia le distanze. Johannes Fauster e il solito Alex Frei chiudono però i conti. Valgardena batte 4-2 l’Egna e si prende la rivincita sulla sfida di fine anno. Da segnalare la grande partita dell’ex di turno Lundstroem, capace di segnare una rete e fornire ben tre assist.

Partita molto più combattuta di quanto non dica il risultato quella fra Cortina e Val Pusteria. Gli ospiti, però, si impongono per 4-0 mostrando un grande cinismo e capacità di gestione del vantaggio. Asiago supera Vipiteno per 6-5 solamente all’overtime. Spettacolare il match fra le due squadre italiane, con l’Asiago che addirittura riesce a pareggiare con due gol negli ultimi due minuti una partita che li vedeva sotto. Giulio Scandella chiude poi i conti al supplementare.

Per quanto riguarda la corsa alla final four scudetto di IHL Elite, sia Val Pusteria che Asiago conquistano con due giornate d’anticipo la qualificazione. Renon a un passo dal passaggio del turno nel raggruppamento che comprende anche Cortina e Fassa, mentre nell’altro girone Vipiteno è al momento in seconda posizione davanti a Egna e Gardena.

La classifica dell’Alps Hockey League

1 Renon 69
2 Asiago 65
3 Jesenice 59
4 Val Pusteria 57
5 Feldkirch 54
6 Lubiana 54
7 Bregenzerwald 46
8 Cortina 45
9 Vipiteno 44
10 Zell am See 27 -26 39
11 Lustenau 38
12 Salisburgo36
13 Kitzbuhel 32
14 Gherdeina 30
15 Egna 24
16 Fassa 17
17 Klagenfurt 5





 

CLICCA QUI PER TUTTE LE NEWS DI HOCKEY SU GHIACCIO

andrea.voria@oasport.it

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Romeno Deganello


Lascia un commento

scroll to top