Volley, SuperLega 2017-2018 – Settima giornata: Modena suda a Latina e balza in testa con Perugia, Civitanova passeggia con Sora

padova-volley-griffoni.jpg

Settima giornata spezzatino per la SuperLega, il massimo campionato italiano di volley maschile. Piacenza e Milano hanno vinto gli anticipi di mercoledì e venerdì (contro Castellana Grotte e Vibo Valentia), il big match tra Perugia e Trento è stato rinviato a mercoledì sera a causa dell’impegno in Champions League dei Block Devils (si sono qualificati alla fase a gironi battendo il Soligorsk) e così oggi pomeriggio si sono giocate soltanto quattro partite.

Modena aggancia momentaneamente Perugia in testa alla classifica, in attesa che i ragazzi di Bernardi recuperino la sfida con Trento. I Canarini hanno dovuto letteralmente sudare sul caldissimo campo di Latina (dove due settimane fa era caduta anche Civitanova) per riuscire a strappare tre punti pesantissimi. Una solidissima prova a muro (11) e al servizio (6 aces) ha permesso agli uomini di Stoytchev di sbancare il PalaPanchini e soprattutto la panchina degli emiliani si dimostra di assoluto spessore: Tine Urnaut non gioca, spazio a Maarten Van Garderen che chiude da top scorer (18 punti) supportato dal fenomeno Earvin Ngapeth (17) e dall’opposto Giulio Sabbi (15, 4 muri), tutti ben imbeccati dal solito grandioso Bruninho. I laziali dimostrano di poter dare fastidio a tutte le big ma sono mancati in momenti caldissimi, come nell’infinito terzo set (32-34) oppure quando si sono fatti rimontare nella prima frazione, non bastano i soliti Sasha Starovic (21 punti, 4 muri) e Cristian Savani (18, 3 muri e 2 aces).

Civitanova non fa sconti alla piccola Sora e, dopo la vittoria nel big match contro Modena, continua a risalire la classifica in attesa di recuperare la partita contro Ravenna. I Campioni d’Italia non hanno riscontrato particolari difficoltà contro il fanalino di coda, schiacciato dai colpi degli indemoniati Tsvetan Sokolov (14 punti, 3 muri e 2 aces) e Dragan Stankovic (14), capitano schierato titolare al centro in coppia con Davide Canndellaro in modo da poter utilizzare i martelli italiani Osmany Juantorena (6 punti per la Pantera, oggi non determinante) e Jiri Kovar (4) che si sono alternati con Taylor Sander. I laziali non hanno potuto beneficiare del grande bomber Dusan Petkovic (9).

Abbiamo assistito alla partita più lunga della storia della Serie A (in regime di rally point system): Verona-Ravenna 3-2 (25-23; 30-28; 22-25; 22-25; 20-18) è durata addirittura 162 minuti, superato di due minuti il primato di Belluno-Vibo Valentia (2-3, era la Serie A1 del 2011). Gli scaligeri ottengono una vittoria pesantissima dopo aver battuto Trento e risalgono la classifica, Ravenna dimostra di poter valere i vertici della classifica ma purtroppo deve abbandonare il terzo posto. Show allucinante di Paul Buchegger (28 punti), Gabriel Poglajen (25) e Nicolas Marechal (21) ma a fare festa sono gli scaligeri trasdcinati da Stephen Maar (23, 3 aces) e Toncek Stern (20, 4 aces).

La giovane coppia di bomber non si ferma più: Gabriele Nelli firma addirittura 28 punti (4 muri, 3 aces), Luigi Randazzo sigla 21 marcature e così una superlativa Padova riesce a sconfiggere Monza (da segnalare l’infinito terzo set da 36-34) si candida seriamente a un posto nei playoff mentre i brianzoli continuano a palesare delle difficoltà importanti, non bastano i 15 punti di Dzavoronok e i 14 di Finger.

 

Di seguito tutti i risultati dettagliati della settima giornata di SuperLega e la classifica generale del massimo campionato italiano di volley maschile:

Cucine Lube Civitanova vs Biosì Indexa Sora      3-0 (25-21; 25-16; 25-15)

Calzedonia Verona vs Bunge Ravenna      3-2 (25-23; 30-28; 22-25; 22-25; 20-18)

Taiwan Excellence Latina vs Azimut Modena      1-3 (24-26; 25-22; 32-34; 16-25)

Kioene Padova vs Gi Group Monza         3-1 (25-8; 17-25; 36-34; 25-22)

Revivre Milano vs Tonno Callipo Vibo Valentia       3-1 (23-25; 25-22; 25-22; 25-22)

BCC Castellana Grotte vs Wixo LPR Piacenza      0-3 (20-25; 23-25; 22-25)

Sir Safety Conad Perugia vs Diatec Trentino        mercoledì 15 novembre, ore 20.30

 

# SQUADRA  PUNTI PARTITE GIOCATE VITTORIE
1. Perugia 18 6 6
2. Modena 18 7 6
3. Civitanova 15 6 5
4. Ravenna 14 6 4
5. Piacenza 12 7 5
6. Padova 10 7 3
7. Verona 9 6 4
8. Latina 9 7 2
9. Milano 8 7 3
10. Vibo Valentia 8 7 3
11. Trento 7 6 2
12. Monza 6 7 2
13. Castellana Grotte 4 6 1
14. Sora 1 7 0

 

 





(foto Ettore Griffoni)

WEB TV

Lascia un commento

scroll to top