Volley, SuperLega 2017-2018 – Quinta giornata: Civitanova demolisce Trento nel big match, Modena e Perugia proseguono la fuga

Zaytsev-Perugia-semifinale-Champions.jpg

Caldo pomeriggio di Ognissanti per la SuperLega, il massimo campionato italiano di volley maschile che è sceso in campo per disputare la quinta giornata, un secondo turno infrasettimanale che ci ha dato parecchie indicazioni.

Civitanova stravince il big match contro Trento: i Campioni d’Italia si impongono con un roboante 3-0, scacciano la crisi post sconfitta di Latina e si rilanciano prontamente in classifica mentre la Diatec incappa nel terzo ko stagionale e sostanzialmente dice addio alle posizioni di vertice. I dolomitici sono in evidente crisi, soprattutto mentale visto che oggi hanno anche disputato un’onesta partita ma non hanno avuto il guizzo per chiudere in proprio favore i tiratissimi set conclusi ai vantaggi. Prestazione sopra le righe del martello Taylor Sander (17 punti, 2 muri) e dell’opposto Tsvetan Sokolov (16, 4 muri), 9 marcature per Osmany Juantorena. Luca Vettori viene lasciato in panchina (4 punti, ha giocato Teppan titolare), non basta un indemoniato Filippo Lanza (20 punti) a tenere in piedi la baracca guidata da Simone Giannelli in cabina di regia.

Perugia e Modena proseguono il proprio cammino in testa alla classifica, entrambe a punteggio pieno, ma i Canarini lasciano un set (il primo stagionale) sul caldo campo di Verona mentre i Block Devils demoliscono Monza in casa. I ragazzi di Bernardi hanno dominato a muro (12) e al servizio (12 aces) giocando davvero di squadra con Aleksandar Atanasievic (12), Aaron Russell (11), Fabio Ricci (9, 4 muri), Marko Podrascanin (9, 4 muri) e Ivan Zaytsev (7) a fare la differenza contro Finger (9) e compagni. Gli uomini di Stoytchev hanno lasciato sfogare gli scaligeri nel primo set (bene Stern con 18 punti, 14 per Maar e 11 per Jeaschke) ma ci ha pensato un inverosimile Earvin Ngapeth a dominare la scena con 27 punti (4 muri, 2 aces) eclissando quasi le prestazioni di Giulio Sabbi (13) e Tine Urnaut (12) ben serviti da un grandioso Bruninho.

Lo scontro diretto tra le grandi rivelazioni è stato vinto da Ravenna che ha imposto la sua legge a Milano e ora insegue la coppia di testa. I giallorossi, presi per mano da Nicolas Marechal (18) e da Paul Buchegger (19) oltre che dall’ottimo centrale Enrico Diamantini (10, 4 muri) hanno inflitto un pesante ko alla formazione di coach Andrea Giani che ha sì ritrovato Klemen Cebulj (19) ma non ha beneficiato del miglior Nimir Abdel-Aziz (15).

Bel 3-0 di Padova a Sora nelle parti basse della classifica, ottenuto con i soliti Gabriele Nelli (15 punti, 6 aces) e Luigi Randazzo (13) mentre i pontini rimangono ancora a zero punti in classifica. Vibo Valentia ha sconfitto Castellana Grotte al tie-break dopo 145 minuti di battaglia. Prestazione sopra le righe di Oleg Antonov (23 punti, 4 aces) supportato da Francois Lecat (15) che hanno così avuto la meglio su Djalma Moreira (22) e compagni (da annotare i 5 muri di Ferreira).

 

Di seguito i risultati dettagliati della quinta giornata di SuperLega e la nuova classifica del massimo campionato italiano di volley maschile:

Cucine Lube Civitanova vs Diatec Trentino       3-0 (25-22; 30-28; 29-27)

Sir Safety Conad Perugia vs Gi Group Monza      3-0 (25-21; 25-16; 25-11)

Calzedonia Verona vs Azimut Modena     1-3 (25-23; 18-25; 21-25; 20-25)

Kioene Padova vs Biosì Indexa Sora      3-0 (25-22; 25-13; 25-23)

Revivre Milano vs Bunge Ravenna       1-3 (25-19; 20-25; 17-25; 23-25)

BCC Castellana Grotte vs Tonno Callipo Vibo Valentia       2-3 (27-25; 25-20; 24-26; 21-25; 14-16)

Taiwan Excellence Latina vs Wixo LPR Piacenza      giovedì 2 novembre, ore 20.30

 

# SQUADRA  PUNTI PARTITE GIOCATE VITTORIE
1. Perugia 15 5 5
2. Modena 15 5 5
3. Ravenna 10 4 3
4. Civitanova 9 4 3
5. Trento 7 5 2
6. Latina 7 4 2
7. Padova 7 5 2
8. Vibo Valentia 6 5 2
9. Milano 5 5 2
10. Piacenza 4 4 2
11. Verona 4 4 2
12. Castellana Grotte 4 4 1
13. Monza 3 5 1
14. Sora 1 5 0

 





WEB TV

Lascia un commento

scroll to top