Volley, SuperLega 2017-2018 – Nona giornata, i migliori italiani: Juantorena ruggisce, Spirito delizia, Giannelli-Lanza tornano

Volley-maschile-Civitanova-Juantorena-1-Origo-V.jpg

Nel weekend si è disputata la nona giornata di SuperLega, il massimo campionato italiano di volley maschile. Vediamo quali sono gli italiani che si sono meglio comportati, in attesa del posticipo tra Castellana Grotte e Padova.

 

OSMANY JUANTORENA. Civitanova sconfigge Perugia nel big match e vola in testa alla classifica. Molto del merito va come sempre alla Pantera che è presentissimo nei momenti caldi: due punti letali nel finale di primo set spalla a spalla, serie al servizio decisiva per rimontare dal 16-18 nella terza frazione. Chiude la partita con 13 punti, 65% in attacco e 75% in ricezione: spettacolare.

LUCA SPIRITO. Verona non si ferma più surclassa Monza e continua a scalare la classifica. Gli scaligeri fanno la differenza con i punti di Stern e Manavinezhad ma molto del merito passa dalle mani fatate del palleggiatore che delizia in regia e fa scatenare i compagni, segna addirittura 9 punti con ben 5 aces.

FILIPPO LANZA e SIMONE GIANNELLI. Finalmente tornano a brillare, Trento sta cercando di uscire dal tunnel e la vittoria a Piacenza è molto importante. Il palleggiatore riesce a rimettere a posto le cose (anche 4 muri personali) azionando Hoag e l’ottimo capitano (12 punti, 55% in attacco). Peccato che Vettori sia stato un po’ dimenticato. La strada è ancora lunga.

DANIELE MAZZONE. Il migliore italiano tra le fila di Modena che espugna Vibo Valentia e rimane a contatto con la vetta della classifica. Ngapeth, Van Garderen e Bruninho fanno i numeri ma il centrale è molto positivo con 8 punti personali (64% in attacco).

GABRIELE MARUOTTI. Latina vince di squadra contro Ravenna, Starovic picchia forte e il libero Shoji è ovunque ma il capitano non delude: 10 punti, 45% in attacco e tanta grinta per un nuovo colpaccio.





WEB TV

Lascia un commento

scroll to top