Volley, serata da urlo. Perugia-Trento il big match, Zaytsev e compagni per la vetta di SuperLega. Conegliano e Novara rispondono a Scandicci tra le donne

Zaytsev-Perugia-Valerio-Origo.jpg

Serata ricca di volley con tre match fondamentali per le classifiche di SuperLega e Serie A1 (tutti in programma alle ore 20.30). Il campionato maschile prevede infatti il posticipo della settima giornata tra Perugia e Trento, un vero e proprio big match in un gremito PalaEvangelisti: i Block Devils non hanno ancora perso in questa stagione (undici vittorie consecutive), i dolomitici sono in crisi nera e sperano di rialzarsi al più presto. I ragazzi di Bernardi vogliono riprendersi la vetta solitaria della classifica dopo essere stati agganciata da Modena e hanno tutte le possibilità per fare la differenza visto un gioco decisamente migliore rispetto a quello degli uomini di Bernardi che invece hanno già perso quattro incontri in SuperLega e non sembrano trovare il bandolo della matassa.

Attesa per il grande confronto tra Ivan Zaytsev e Filippo Lanza, bella sfida tra i palleggiatori Luciano De Cecco e Simone Giannelli, vedremo se Luca Vettori avrà nuovamente fiducia fin dal primo minuto e se sarà titolare contro Aleksandar Atanasijevic, lo Zar sarà affiancato dal tonico Russell mentre il capitano di Trento dovrebbe poter contare sul mancino di Uros Kovacevic. Anche Massimo Colaci, grande ex della partita, sarà in campo per la prima volta da avversario: il libero può subito fare la differenza. Se Perugia dovesse vincere anche questo scontro diretto di lusso allora la candidatura al primo posto sarebbe ancora più legittima ma attenzione alla rabbia della Diatec che ha lavorato per dieci giorni senza ulteriori impegni e potrebbe avere recuperato le forze giuste.

Il campionato femminile, invece, prevede due incontri delle big, posticipi della quarta giornata. Scandicci è capolista solitaria dopo la vittoria di domenica ma oggi Conegliano può riagganciarla se dovesse espugnare il PalaNorda di Bergamo, squadra ancora a zero punti in classifica e in grande crisi senza Malinov e Sylla. Le Pantere, trascinate da una sontuosa Kimberly Hill e da Anna Nicoletti in grande crescita, partono con tutti i favori del pronostico per riprendersi il primo posto in coabitazione con le toscane. Novara, invece, a quattro punti di distacco da Scandicci, prova a rimanere in scia ma è attesa dalla difficile trasferta sul campo di Modena, squadra ambiziosa e con ottimi elementi: Paola Egonu, Francesca Piccinini e Celeste Plak vogliono subito fare la differenza ma attenzione a non sottovalutare il buon gioco delle emiliane.

 





WEB TV

Lascia un commento

scroll to top