Tennis, ATP Finals Londra 2017: Grigor Dimitrov vince la battaglia di nervi contro Jack Sock e vola in finale contro David Goffin

Dimitrov-Tennis-Twitter-ATP-World-Tour-e1511044894159.jpg

Saranno un debuttante e un quasi esordiente a contendersi il titolo delle ATP Finals 2017. Questa è la descrizione della finale che si giocherà domani alla O2 Arena di Londra. David Goffin (al debutto ufficiale dopo il match giocato lo scorso anno come riserva) è stato raggiunto in finale da Grigor Dimitrov, vincitore della seconda semifinale in tre set 4-6 6-0 6-3 contro Jack Sock. Una battaglia di nervi più che un incontro di tennis, vinta sì dal giocatore più bravo tecnicamente ma soprattutto da quello più abile a sfruttare le situazioni a suo favore. Il bulgaro ha fatto valere una maggiore freddezza nei momenti-chiave, staccando il pass per la finale. Al suo debutto alle Finals, Dimitrov è ancora imbattuto e comunque vada la finale è già certo di chiudere l’anno al numero 3 del mondo.

La sconfitta pomeridiana di Federer ha contribuito ad aumentare notevolmente la pressione dei due giocatori alla vigilia. Una pressione che Dimitrov sembra non sentire, vista la partenza aggressiva. Il bulgaro dimostra di stare bene fisicamente e in pochi minuti vola sul 3-0, senza riuscire a sfruttare una palla del 4-0, che poteva chiudere il primo set. Un’occasione mancata che cambia tutto: Sock si mette finalmente in partita, Dimitrov ne esce. L’americano piano piano rimonta, pareggia i conti e si porta in vantaggio. Il 25enne non subisce la pressione e chiude un primo set poco tecnico e molto nervoso (8-14 e 8-12 rispettivamente il bilancio vincenti-errori).

La “tattica” estemporanea di Sock sembra pagare. L’americano gioca il dritto a tutta potenza, buttandosi a rete tutte le volte che ha anche una minima occasione per farlo, sfruttando le sue doti da doppista. Nel secondo set, però, un minimo di pressione la accusa, complice un rendimento più elevato da parte di Dimitrov, svegliatosi dopo lo schiaffone del primo parziale. Il bulgaro sale di colpi, fa di nuovo il break e si ritrova nella situazione precedente: 3-0 e palla break. Stavolta, però, aggredisce e si prende il punto, rendendo una passeggiata la chiusura per 6-0, con Sock che fa solamente cinque punti al servizio nel set.

Per avere una partita di tennis bisogna quindi attendere il terzo parziale, quello decisivo. Qui entrambi si sciolgono, mostrando colpi davvero eccellenti. Sock spara cannonate col suo dritto, Dimitrov disegna il campo col rovescio, facendosi notare anche per un paio di volée a rete di pregevole fattura. Il game decisivo è l’ottavo. Sock concede due palle break con due doppi falli: sulla prima l’americano si salva, sulla seconda è il bulgaro ad andare a segno con il dritto. Non è ancora finita, però, perché il meglio la partita lo riserva per l’ultimo game, degna chiusura di un match vissuto sul filo della tensione psicologica. Sock riesce ad annullare tre match point, guadagnandosi addirittura una palla del controbreak, su cui però sparacchia un rovescio in mezzo alla rete. Il braccio di Dimitrov sembra essere tornato a tremare come nel primo set ma nel momento decisivo il bulgaro trova l’allungo determinante, volando in finale (6-3), dove ritroverà David Goffin, già battuto nel corso del round robin. La favola di Jack Sock si chiude dunque qui, ma l’americano è stato già bravo a qualificarsi ed arrivare fino in semifinale.

 





 

CLICCA QUI PER LEGGERE TUTTE LE NOTIZIE SUL TENNIS 

alessandro.tarallo@oasport.it

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: profilo Twitter ATP World Tour

WEB TV

Lascia un commento

scroll to top