Slittino, Dominik Fischnaller: “Alle Olimpiadi me la gioco per una medaglia. Italia senza piste? Costretti a testare in gara…”

Dominik-Fischnaller-2-Paola-Castaldi.jpg

ESCLUSIVA OA SPORT – Domani prenderà il via ad Igls (Austria) la Coppa del Mondo di slittino. La punta di diamante per l’Italia resta Dominik Fischnaller. Nelle ultime stagioni il 24enne di Maranza si è rivelato un campione molto incostante, capace di alternare grandi prestazioni (sono 17 i suoi podi individuali in Coppa del Mondo) ad altre ben al di sotto di un potenziale elevatissimo. Ai Mondiali 2017 ha conquistato due medaglie di bronzo (nella gara ‘classica’ e nella sprint) ed ora guarda con fiducia alle Olimpiadi Invernali di Pyeongchang 2018, località dove ha già conquistato un successo importante.

Partiamo dalla tappa inaugurale di Igls. Quali sensazioni hai avuto dalle discese di allenamento?
Il feeling è un po’ altalenante. Però quella di Igls è una pista che mi piace, dove ho sempre fatto bene. Quindi sono ottimista per domenica“.

Il grande obiettivo stagionale saranno le Olimpiadi di Pyeongchang 2018. Possiamo dire che la Coppa del Mondo verrà utilizzata dall’Italia come una sorta di test per arrivare al meglio in Corea del Sud?
Di sicuro le Olimpiadi sono più importanti e nel corso della stagione faremo dei test durante le gare per poter arrivare nel modo migliore a febbraio. In Coppa del Mondo puoi sperimentare e anche permetterti di sbagliare qualche gara“.

La pista coreana indubbiamente ti piace: nella passata stagione hai vinto la pre-olimpica.
Sì mi piace perché la guida è molto importante, mentre la spinta non fa la differenza. Poi molto dipenderà dalle condizioni meteo. Quando vinsi, faceva molto freddo, mentre nei test di due settimane fa pioveva e faceva caldo, con tanta umidità“.

L’umidità, da ormai diversi anni, va considerata per le slitte italiane come la kryptonite per Superman. Siete riusciti a trovare una soluzione?
Purtroppo resta un problema. Abbiamo fatto diversi tentativi, ma non è cambiato molto. Dobbiamo sperare che faccia freddo…“.

Nella passata stagione il russo Roman Repilov ha interrotto l’egemonia del tedesco Felix Loch in Coppa del Mondo. Che tipo di valori in campo ti aspetti in questa nuova annata?
I russi saranno ancora molto forti. Però sono certo che Loch tornerà fortissimo. Magari non in Coppa del Mondo, ma alle Olimpiadi di sicuro sarà il favorito“.

L’Olimpiade rappresenta davvero una gara a sé, oltretutto si svolge su ben 4 manche.
La costanza sarà fondamentale. Sarà importante non commettere mai errori, a costo di disputare qualche discesa meno veloce delle altre“.

Sei consapevole di poter ambire ad una medaglia a Pyeongchang 2018?
Certo, me la gioco. Ci sono diversi pretendenti, tra cui anche io. Attenzione poi ai miei compagni di squadra, in allenamento stanno andando davvero forte“.

Credi che l’Italia possa provare a salire sul podio olimpico anche nel team-relay?
E’ una gara in cui può succedere di tutto, dove gli errori sono sempre dietro l’angolo. Però penso che, se non succederanno imprevisti alle squadre favorite, per noi sarà molto difficile“.

Da ormai diversi anni la pista di Cesana Pariol è solo un ricordo e nel Bel Paese non esiste alcun catino per praticare slittino, bob e skeleton. Un handicap pesantissimo oppure riuscite a sopperire con la vicinanza di Igls?
No, resta uno svantaggio pesantissimo non avere una pista! Igls è vicina, ma non ci andiamo quasi mai. Questo per noi significa non poter testare i materiali ed allenarci sul ghiaccio. Per questo siamo poi costretti ad effettuare i test nelle gare di Coppa del Mondo“.

La stagione 2013-2014, sinora, è stata la migliore della tua carriera: continuità di rendimento e terzo posto in classifica generale. Solo un caso che, all’epoca, potessi fare affidamento in squadra su un totem come Armin Zoeggeler?
E’ logico che all’epoca tutti guardassero a cosa faceva Zoeggeler. Però, al tempo stesso, non è una questione di pressione. Io scendo sempre in pista per dare il mio massimo, senza pensare a niente. Non sento la responsabilità di dover prendere il suo posto“.





federico.militello@oasport.it

CLICCA QUI PER TUTTE LE NOTIZIE SUGLI SPORT INVERNALI

Foto: Paola Castaldi

WEB TV

Lascia un commento

scroll to top