Judo, Rosalba Forciniti: “Sono pronta per tornare in gara dopo due gravidanze”. Il bronzo olimpico di Londra 2012 rientra sul tatami

oa-logo-correlati.png

Rosalba Forciniti rappresenta un pezzo di storia nel judo italiano, ha vinto la medaglia di bronzo alle Olimpiadi di Londra 2012 e non vuole smettere di stupire. La calabrese, dopo aver partorito due bimbi, è pronta per tornare sul tatami a cinque anni di distanza da quell’impresa come ha dichiarato in un’intervista rilasciata alla Gazzetta dello Sport: “Ho avuto due figli, quindi per forza di cose mi sono dovuta fermare. Ora però sono tornata ad allenarmi e già a gennaio salirò sul tatami per i campionati italiani a Roma. Non vedo l’ora“.

Rosalba analizza anche la situazione del judo attuale: “Per chi fa judo, il judo resta lo stesso. E’ universale. A ogni modo sono cambiate molte regole, dal punteggio alle sanzioni fino al controllo del peso che prima era la mattina stessa della gara, ora invece è il giorno prima. Ogni anno cercano di modificare il regolamento per rendere questa disciplina più mediatica. Io mi sono sempre adattata. Più vanno avanti rendendo il judo più spettacolare, meglio è: si cerca di elevare di più la parte tecnica di quella tattica e lo reputo giustissimo“.

La Forciniti esamina anche lo stato attuale dell’Italia: “Abbiamo un sacco di giovani che andrebbero accompagnati di più sulla parte tecnica che spesso viene trascurata. Per farlo credo che la cosa migliore sia inserire nello staff tecnico i campioni che hanno smesso perché il loro esempio è molto importante. Ora vedo che i giovani hanno molte più opportunità di scambio, quando ero ragazzina non avevo la possibilità che ha oggi la nazionale giovanile di andare in Giappone ad allenarsi. Questa è una grande fortuna per loro, spero la federazione continui così. Fabio Basile è uno dei talenti più emergenti. Guardando all’estero, credo che Hifumi Abe, Campione del Mondo dei 73kg, sia l’emblema del judo“.

 





Lascia un commento

scroll to top