Calcio, Playoff Mondiali 2018: Svezia-Italia, i precedenti. Tante sfide passate, dal tacco di Ibrahimovic al gol di Eder

Italia-Svezia-Ibrahimovic-calcio-foto-twitter-uefa-euro-2016.jpg

Si entra nella settimana più importante per il calcio italiano. Venerdì si disputerà l’andata dei playoff per i Mondiali 2018 tra Svezia ed Italia. Si gioca a Stoccolma e tre giorni dopo si replicherà a San Siro per il match di ritorno. 180 minuti dividono la squadra di Giampiero Ventura dalla qualificazione alla rassegna iridata, ma per volare in Russia bisognerà prima eliminare gli scandinavi, avversari scomodi e che l’Italia ha già affrontato più volte in passato.

In totale i precedenti tra le due nazionali sono 23 e le vittorie italiane sono state fino ad ora 11, mentre sei i pareggi e sei vittorie degli scandinavi. Il primo match ufficiale tra Italia e Svezia risale addirittura al 1912, alle Olimpiadi di Stoccolma, quando un gol di Bontadini regalò il successo agli azzurri proprio contro i padroni di casa.

Dopo un paio di amichevoli, Italia e Svezia incrociano il loro cammino al Mondiale brasiliano del 1950. Era l’esordio nella competizione e la doppietta di Jeppson e il gol di Andersson piegarono la squadra allora allenata da Ferruccio Novo, a cui non bastarono le reti di Carapellese e Muccinelli. Successivamente altre tre amichevoli, tutte finite in parità, e per aspettare la rivincita azzurra bisogna attendere il Mondiale del 1970: 1-0 firmato da Domenghini, uno dei grandi protagonisti della cavalcata azzurra che venne fermata dal mitico Brasile di Pelè solo in finale.

Per oltre trent’anni le due squadre non si affrontano mai tra Mondiali ed Europei, ma solo durante i vari match di qualificazione. Spiccano il doppio successo svedese nel 1984 con anche un perentorio 3-0 al San Paolo con la doppietta di Stronberg e la rete di Sunesson, che vendicano un altro 3-0, questa volta azzurro nelle qualificazioni per gli Europei del 1972 a San Siro (doppietta di Riva e gol di Boninsegna).

Si passa ad anni molto più recenti e qui i precedenti si rifanno a due Europei. Nel 2000 Di Biagio e Del Piero (nel finale il suo gol) regalano la vittoria all’Italia di Dino Zoff per 2-1, prima dell’1-1 del 2004 in Portogallo. Al gol di Cassaro rispose la prodezza di tacco di Zlatan Ibrahimovic a due minuti dal termine. Dopo quel pareggio ci fu il famoso “biscotto” tra Svezia e Danimarca che eliminò la squadra di Trapattoni.

Una piccola vendetta gli azzurri se la sono presi nell’ultimo Europeo. Era la seconda giornata e la squadra di Antonio Conte riuscì a battere la Svezia per 1-0 grazie ad un gol di Eder nel finale. Un successo che diede la matematica certezza del passaggio del turno agli azzurri, poi eliminati ai rigori nei quarti di finale dalla Germania. Venerdì e lunedì due nuovi capitoli della storia tra Italia e Svezia, forse i più importanti di sempre.

 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Twitter Euro 2016

 





WEB TV

Lascia un commento

scroll to top