Bob, Coppa del Mondo 2017: nel week-end l’esordio a Lake Placid nel ricordo di Steven Holcomb. L’Italia punta la top-10

Baumgartner-Bob-Pier-Colombo.jpg

Avrà inizio nel week-end, da Lake Placid, una Coppa del Mondo di bob un po’ particolare. Saranno le circostanze, che hanno costretto a stravolgere il programma causa maltempo (si disputeranno due prove di bob a 2, mentre a Park City accoppiata di gare di bob a 4), ma soprattutto perché proprio la località statunitense è stato il luogo dov’è andato a miglior vita Steven Holcomb. Stagione piena di tristezza quella per il massimo circuito internazionale che dovrà fare a meno del fenomeno americano, grandissimo protagonista dell’ultimo quadriennio, che è venuto a mancare lo scorso 6 maggio nella sua stanza all’Olympic Training Center dove si trovava per un raduno della nazionale.

Otto tappe (le prime tre in Nordamerica) che porteranno verso le attesissime Olimpiadi coreane di PyeongChang. La battaglia, sia in chiave sfera di cristallo, che per quanto riguarda le medaglie a cinque cerchi, sarà apertissima: il bob a 2 e il bob a 4, discipline molto aleatorie che vivono anche di condizioni meteo e della pista, vivono di cambi di fronte continui. Molto ampio il lotto dei possibili protagonisti.

Partiamo, per quanto riguarda il 2, del re di questo quadriennio: il teutonico Francesco Friedrich. Per lui coppa combinata (oltre a quella del 2) la scorsa stagione e oro mondiale a Koenigssee. Nella sua disciplina preferita sono già 23 i successi, nonostante i 27 anni (per uno sport del genere la carriera è ancora lunghissima). Obiettivo far man bassa in questa annata. A sfidarlo ci sarà il connazionale Johannes Lochner, che nel 4 sembra aver trovato un feeling perfetto: il 27enne di Berchtesgaden è campione del mondo e campione d’Europa in carica. Chi si gioca praticamente tutto nell’annata olimpica è il coreano Won Yun-jong, cresciuto in modo esponenziale con l’avvicinarsi dell’appuntamento a cinque cerchi casalingo: può davvero puntare alle medaglie. Tra tanti giovani vorranno inserirsi anche i veterani di questa disciplina: nel 4 il russo Aleksandr Kas’janov vuol bissare l’oro di Sochi di Zubkov, per la Svizzera c’è l’accoppiata Rico Peter e Beat Hefti, in casa Canada invece Justin Kripps.

Una coppia di piloti per quanto riguarda l’Italia: si tratta del veterano Simone Bertazzo e dell’emergente Patrick Baumgartner. In fase di spinta saranno presenti Simone Fontana, Lorenzo Bilotti, Federico Comel, Costantino Ughi, Giovanni Mulassano, Mattia Variola e Francesco Costa. “Puntiamo sull’esperienza di Bertazzo e sull’esuberanza giovanile di Baumgartner per recuperare quel ruolo da protagonista che compete alla tradizione italiana di questa disciplina – spiega Omar Sacco direttore della squadra -. I ragazzi si sono allenati con intensità e voglia per tutta l’estate, adesso arriva la prova della pista e contiamo di essere all’altezza della situazione”. Obiettivo ovviamente quello di avvicinarsi alla top-10.





CLICCA QUI PER LEGGERE TUTTE LE NOTIZIE SUL BOB

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Pier Colombo

WEB TV

Lascia un commento

scroll to top