Biathlon, Sjusjoen: Bjoentegaard si aggiudica la mass start, terzo Fourcade. Ottimo sesto Dominik Windisch

Cattura-di-schermata-33.png

Foto: NRK


Dopo le sprint di ieri, si sono svolte le gare con partenza in linea a Sjusjoen (Norvegia), primo antipasto della stagione del biathlon che prenderà il via settimana prossima con la tappa di Coppa del Mondo a Oestersund (Svezia).

Nella 15 km maschile è stato confermato il podio di ieri ma con posizione invertite: il successo è andato al norvegese classe 1993 Erlend Bjoentegaard, già secondo ieri nella sprint, che sui quattro poligoni ha dato conferma dell’ottimo momento di forma, mancando un solo bersaglio nella seconda serie (0+1+0+0), precedendo il connazionale Johannes Boe, autore di 3 errori al poligono (2+0+1+0), con 11.8 secondi di distacco e realizzatore del miglior tempo sugli sci. Podio completato dal francese Martin Fourcade, quasi perfetto al tiro fino al 20esimo bersaglio, dove ha commesso l’errore che gli è costato la doppietta dopo il successo nella sprint (0+0+0+1). Il transalpino ha tagliato il traguardo con 16.1 secondi di ritardo dal vincitore.

Grande battaglia nell’ultimo giro per la conquista del podio: ben tre atleti hanno provato ad inseguire Fourcade, però entrambi i norvegesi Emil Hegle Svendsen e Tarjei Boe si sono dovuti accontentare rispettivamente del quarto e del quinto posto. Ci ha provato anche l’azzurro Dominik Windisch, sesto al traguardo dopo una splendida gara. L’alpino di Rasun ha mancato un solo bersaglio al termine della terza serie (0+0+1+0) e all’inizio dell’ultima tornata ha provato ad inseguire il podio, chiudendo a 39.5 secondi da Bjoentegaard.

Buona prova anche di Lukas Hofer, tra i migliori sugli sci: il carabiniere chiude 18esimo con quattro errori commessi nelle prime due serie (2+2+0+0), 27esimo invece Thomas Bormolini (0+0+1+1), che fino al terzo poligono si è mantenuto nel primo gruppo con i big della disciplina.

In mattinata si è disputata anche la prova femminile, con numerose assenze rispetto alla sprint: vittoria per la norvegese Marte Olsbu davanti alla francese Anais Bescond e alla connazionale Synnoeve Solemdal. Per i colori azzurri l’unica atleta in gara è stata Alexia Runggaldier, che si è però ritirata dopo i primi due poligoni.

Classifica uomini:

1 8 BJØNTEGAARD Erlend IL Bevern 0 1 0 0 1 36:13.7
2 3 BØ Johannes Thingnes Markane IL 2 0 1 0 3 +11.8
3 1 FOURCADE Martin FRA 0 0 0 1 1 +16.1
4 5 SVENDSEN Emil Hegle Trondhjems Skiskyttere 0 0 1 1 2 +22.3
5 10 BØ Tarjei Markane IL 0 1 0 1 2 +23.2
6 14 WINDISCH Dominik ITA 0 0 1 0 1 +39.5
7 26 RØRVIK Fredrik Mack Målselvs Skiskyttere / Team 1 0 0 0 1 +49.5
8 7 LESSER Erik GER 0 0 1 2 3 +51.8
9 16 WEGER Benjamin SUI 1 0 1 1 3 +52.3
10 34 BEATRIX Jean Guillaume FRA 0 0 2 0 2 +54.0

18 9 HOFER Lukas ITA 2 2 0 0 4 +1:27.1
27 21 BORMOLINI Thomas ITA 0 0 1 1 2 +2:12.2

Classifica donne:

1 4 OLSBU Marte Froland IL 1 0 0 0 1 36:45.5
2 5 BESCOND Anais FRA 1 1 0 0 2 +25.0
3 19 SOLEMDAL Synnøve Tingvoll IL 0 0 0 0 0 +31.6
4 9 TACHIZAKI Fuyuko JPN 0 0 0 0 0 +48.7
5 20 SEMERENKO Vita UKR 2 0 1 0 3 +49.9
6 15 HOJNISZ Monika POL 1 0 1 0 2 +1:01.5
7 7 FENNE Hilde Voss Skiskytterlag 1 1 1 1 4 +1:22.0
8 26 FURUYA Sari JPN 0 0 0 1 1 +1:28.8
9 3 CHEVALIER Anais FRA 0 1 1 0 2 +1:30.7
10 13 KALKENBERG Emilie Ågheim Skonseng UL 0 0 0 1 1 +1:33.2

– RUNGGALDIER Alexia ITA 0 0 DNF





nicolo.persico@oasport.it

Foto: Nrk

Clicca qui per mettere “mi piace” alla nostra pagina “Il biathlon azzurro”

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook

Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo

Clicca qui per seguirci su Twitter

WEB TV

Lascia un commento

scroll to top