Tennis, Roger Federer: la sinfonia di Sua Maestà a Shanghai. Campione eterno, rivalità mitologica con Rafael Nadal. E i precedenti stagionali…

tennis-roger-federer-brisbane-fb-roger-federer.jpg

Roger Federer ha confezionato una nuova lezione di tennis, ha inscenato una prestazione inverosimile pennellata con il suo proverbiale talento, ha destato gli Dei del Tennis e ancora una volta ha regalato emozioni a tutti gli appassionati. La sua racchetta è stata il mezzo migliore per sciorinare arte allo stato puro, per piazzare colpi celestiali che gli hanno permesso di conquistare il Masters 1000 di Shanghai, non un successo banale (il torneo numero 94 vinto in carriera) ma ottenuto demolendo letteralmente il suo grande rivale Rafael Nadal che comunque conduce nei precedenti (23-15).

La sfida leggendaria che ha caratterizzato l’ultimo decennio (abbondante) ha ancora illuminato la scena, ha catalizzato l’attenzione e ha ridestato il fascino di uno dei duelli più belli della storia dello sport. Oggi non c’è stata partita, Federer ha stritolato l’avversario come raramente gli era capitato di fare, ha surclassato Nadal in tutti i fondamentali esibendo un gioco cristallino e ben oltre le aspettative della vigilia che lo vedevano leggermente sfavorito. Semplicemente il Campione di Basilea è stato il più forte e ha fatto la differenza vincendo il quarto scontro diretto stagionale: nel 2017, l’anno di rinascita delle due stelle che si sono spartiti equamente gli Slam, Rafael non è mai riuscito a mettere sotto il rivale più anziano.

L’attuale numero 1 al mondo non è riuscito a impressionare, imbrigliato nelle maglie di un gioco aggressivo e pungente che ha fatto la differenza. Dopo la memorabile Finale degli Australian Open che ci ha riportato indietro nel tempo, dopo i successi di Indian Wells e Miami, Roger Federer ha nuovamente messo alle corde lo spagnolo e ha consolidato il secondo posto nella classifica ATP: acciuffare il primato sembra davvero molto difficile ma tra Bercy e il Masters finale di Londra si può inscenare una clamorosa rimonta per scrivere un nuovo capitolo nella storia del tennis.

Una cosa è certa: queste due icone stanno passeggiando nella leggenda della racchetta, sono degli intramontabili viventi, degli eroi romantici che hanno segnato un’epoca dello sport, del costume, della storia in generale, due pilastri a cui aggrapparsi in ogni frangente, due esempi da clonare e da analizzare biologicamente, due sportivi capaci di emozionare appassionati e non per un periodo così lungo, eroi di almeno due generazioni, incarnazioni di uno sport dallo stile antico, due rivali che si rispettano in maniera così viscerale.

 

Roger Federer sublime a Shanghai: vittoria schiacciante, Rafael Nadal demolito in due set

Roger Federer: la sinfonia di Sua Maestà a Shanghai. Campione eterno, rivalità mitologica con Rafael Nadal. E i precedenti stagionali…

VIDEO – Gli highlights di Federer-Nadal: i colpi migliori di una Finale memorabile

Roger Federer: “Non credevo di arrivare fino a qui, ora voglio un grande 2018”. Nadal: “Importante essere qui”

Quanti soldi ha guadagnato Roger Federer? Montepremi da capogiro, anche Rafael Nadal si consola

 





WEB TV

Lascia un commento

scroll to top