Moto2, Franco Morbidelli correrà in MotoGP nel 2018. Nuova avventura, sfiderà Rossi, Dovizioso e Marquez!

MORBIDELLI-1127_@FOTOCATTAGNI.jpg

Non ci posso credere, realizzo un sogno. Il prossimo anno gareggerò con Valentino Rossi“. Questa è stata una delle prime reazioni di Franco Morbidelli dopo aver vinto il Mondiale della Moto 2 e aver riportato il titolo iridato in Italia dopo addirittura 8 anni di digiuno: il romano ha realizzato un’autentica impresa nella classe di mezzo e ora è pronto per fare il salto di categoria, per debuttare in MotoGP e muovere i primi passi tra i grandi.

Nel 2018, a 23 anni, il Morbido gareggerà con il Team Marc Vds, in sella a una Honda che potrebbe regalargli delle soddisfazioni, quella che quest’anno hanno guidato Miller e Rabat. Si tratta di un mezzo discreto, ottimo per fare esperienza nella classe regina e per iniziare una scalata che in un prossimo futuro dovrebbe portarlo a lottare per qualcosa di importante: questo è il suo sogno, la sua aspirazione per i prossimi anni, un obiettivo concreto e che può essere raggiungibile visto il talento di questo ragazzo tutto cuore e passione.

La prossima stagione rappresenta un nuovo crocevia per la carriera di Franco che, dopo aver trionfato nella Moto2, è atteso a un nuovo esame: ha già dimostrato tanto, nelle ultime stagioni è cresciuto tantissimo, l’annata che lo ha incoronato è stata davvero prodigiosa con una sfilza di successi che ne attestano le qualità innate ma ora ci sarà tanta pressione su di lui, le aspettative saranno importanti e toccherà a lui dimostrare in pista di avere la giusta stoffa anche per la MotoGP.

Non ci si aspetta che Morbidelli lotti subito con i colossi della massima cilindrata (probabilmente la moto non glielo permetterà nemmeno) ma l’importante è vedere delle gare di livello, mettere sul tavolo tutta la sua caparbietà e scatenarsi fino al limite per provare a ottenere dei piazzamenti di rilievo e magari sfruttare alcune finestre favorevoli per ottenere il risultato da sballo che lui stesso si aspetta. Valentino Rossi è il suo mito, oggi il Dottore è sceso in pista a festeggiare insieme a lui, è stato una figura fondamentale nella crescita di questo ragazzo che un paio di anni fa ha perso il papà ma non si è dato per vinto, si è rimboccato le maniche e ha potuto festeggiare col sorriso, un vero Campione del Mondo prontissimo per farsi largo tra i grandi, desideroso di sfidare non solo il suo grande idolo e mentore ma anche altri colossi come Marc Marquez, Andrea Dovizioso, Jorge Lorenzo: per non smettere di sognare e per aspirare a un futuro da assoluto protagonista, magari ancora da Campione del Mondo.

 





WEB TV

Lascia un commento

scroll to top