Baseball, European Series 2017: inizia il nuovo corso Gerali verso Tokyo 2020. Primo esame contro i rivali di sempre

Vaglio-Baseball-Italia-Federbaseball.jpg

Nel weekend tornano le European Baseball Series e scende in campo, di conseguenza, l’Italia. Si tratta di una competizione organizzata di comune accorto tra la FIBS e la Federazione Olandese, nata oltre dieci anni fa allo scopo di mettere periodicamente di fronte le due squadre, eterne rivali a livello europeo. Una serie di sfide che di solito si tengono negli anni in cui Italia ed Olanda non sono impegnate in altre competizioni come Europei o Mondiali e che quest’anno assumono una valenza ancor più elevata visto che sia Azzurri che Orange si apprestano ad intraprendere il cammino che porterà a Tokyo 2020, anno in cui il baseball rientrerà tra le discipline olimpiche.

Si tratta di due rivali storiche, le due squadre più prestigiose d’Europa ed anche le uniche che riescono a fare presenza, più o meno fissa, a livello mondiale. L’Italia ha voltato pagina dopo le recenti delusioni, affidando la squadra a Gilberto Gerali. Il manager ha subito impresso la sua impronta alla squadra, come dimostrano le convocazioni, un mix di qualche senatore, giocatori al ritorno in azzurro e giovani talentuosi ed interessanti. Un dato, infatti, fa riflettere: dei 24 convocati, ben 19 hanno fatto parte dell’Accademia della FIBS, la scuola creata per far crescere i talenti del baseball nostrano. Alcuni di questi hanno giocato o giocano tuttora negli States, sintomo che il movimento è in crescita e produce ottimi giocatori. Ora, però, bisogna raccogliere i frutti anche a livello di Nazionale.

Il primo metro di paragone non potrà che essere l’Olanda, reduce da un’annata straordinaria con le semifinali al World Baseball Classic. Gli Azzurri affronteranno una squadra in salute, dal momento che i playoff del campionato sono da poco terminati e di conseguenza i giocatori sono nel pieno della forma, a differenza dell’IBL, conclusa da un mese abbondante. Un bel banco di prova per una squadra giovane ed ambiziosa come quella messa in piedi da Gerali. Se si vuole crescere, però, bisogna confrontarsi con i migliori ed al momento, in Europa, è l’Olanda. Sarà un primo test molto importante, da cui trarre indicazioni per il prosieguo del cammino che, come obiettivo ultimo, ha il sogno di portare la Nazionale a Tokyo 2020.

 





 

CLICCA QUI PER LEGGERE TUTTE LE NOTIZIE SUL BASEBALL

alessandro.tarallo@oasport.it

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Federbaseball

WEB TV

Lascia un commento

scroll to top