Volley femminile, Grand Prix 2017 – L’Italia a un passo dalla Final Six! Azzurre per completare la missione e crescere insieme

Egonu-Sylla-Italia-volley.jpg

L’Italia è davvero vicina alla qualificazione alla Final Six del Grand Prix 2017 di volley femminile. Contro ogni più rosea aspettativa della vigilia, la nostra Nazionale è a un passo dal raggiungimento del traguardo nel prestigioso torneo internazionale.

Tra le azzurre e gli atti conclusivi di Nanchino c’è soltanto l’ultimo weekend preliminare a Bangkok dove le ragazze di Mazzanti affronteranno tre avversarie tutt’altro che impossibili: la Turchia di Guidetti già sconfitta domenica scorsa a Macao e in campo con le seconde linee, la modesta Thailandia padrona di casa (cinque sconfitte su sei partite giocate ma clamorosamente capace di battere il Brasile) e la Repubblica Dominicana che è invece ancora in corsa per la Final Six.

Sulla carta l’Italia potrebbe vincere le tre partite in programma tra venerdì e domenica, staccando così matematicamente il biglietto per la Cina. Potrebbero bastare anche due successi, tutt’altro che impossibili, per centrare l’obiettivo, mentre con una sola vittoria bisognerebbe incrociare le dita. L’indicazione che comunque traiamo da questa manifestazione è che la nostra Nazionale sta facendo passi avanti da gigante sotto il profilo del gioco e del gruppo: il sestetto sta trovando la sua giusta dimensione, l’intesa tra le giocatrici sta salendo, le individualità si stanno facendo apprezzare.

Sarà anche vero che le formazioni incontrate non erano in campo con la squadra tipo (basti pensare alla Cina Campionessa Olimpica e agli USA Campioni del Mondo, entrambe sconfitte a Macao) ma la crescita è evidente, partita dopo partita. Ora l’ultimo sforzo per potersi regalare una Final Six che sarebbe importantissima per fare ulteriore esperienza internazionale e magari anche per arrivare fino in fondo: tutto può succedere con Paola Egonu e compagne in campo. E gli Europei sono sempre più un obiettivo…

L’Italia deve guardarsi le spalle dal Giappone (contro Cina, Russia, Serbia) e dal Brasile (contro Belgio, Paesi Bassi, USA): sono queste le due avversarie più temibili per la qualificazione alla Final Six. Serbia e Paesi Bassi sono in testa alla classifica e vicinissime all’obiettivo, gli USA hanno quattro vittorie come noi, la Cina è già qualificata di diritto.

 

Lascia un commento

Top