Tennis, WTA ‘s-Hertogenbosch 2017: Camila Giorgi battuta dalla tedesca Carina Witthoeft in due set

tennis-camila-giorgi-hertogenbosch-fb-supertennis.jpg

Finisce al secondo turno l’avventura di Camila Giorgi al torneo WTA di ‘s-Hertogenbosch. La giocatrice italiana è stata sconfitta dalla tedesca Carina Witthoeft (n. 66 del ranking) in due set, 7-6(5) 6-3, in un’ora e 42 minuti. Non ha giocato male l’azzurra: certo, ha commesso 13 doppi falli, che in una partita durata solo due set sono un’enormità, ma ha fatto la partita, trovando tanti vincenti. Il problema però è che gli errori sono arrivati nei momenti cruciali di entrambi i parziali. Dopo una stagione sulla terra rossa abbastanza deludente quindi, si chiude al secondo turno il primo torneo sull’erba. Camila tornerà in campo già la prossima settimana a Birmingham.

Sin dalle prime battute è chiaro il canovaccio dell’incontro: sono due giocatrici che amano prendere rischi e cercare vincenti. Ecco che, a dispetto della superficie, le due provano a scardinare le difese della rivale con colpi profondi e potenti da fondo campo. Gli scambi sono frenetici e veloci. Nel terzo game Camila non sfrutta una palla break, che si rivelerà essere l’unica di tutto il match. Nel finale di set è infatti la Giorgi a vivere un momento di incertezza sul proprio servizio, con un game che dura quasi 15 minuti ed in cui è costretta ad annullare ben sei palle break. L’equilibrio regna sovrano fino al tie-break: l’azzurra si porta avanti ma poi sciupa tutto con due doppi falli consecutivi (9 in tutto il primo set condensati quasi tutti nel finale di set) che regalano il primo set alla Witthoeft.

Il secondo set scorre come il primo. Le giocatrici al servizio tengono la battuta senza particolari problemi, concedendo pochissimo. Giorgi riesce a manovrare molto bene con il dritto, trovando ottimi vincenti, mentre ha qualche problema di troppo con il rovescio, specie quando è costretta a cambiare con il lungolinea. Witthoeft serve bene: la tedesca sa che una giocatrice come Camila prima o poi concede qualcosa (vedi il tie-break del primo set) e l’occasione arriva puntuale. Nell’ottavo gioco l’azzurra viene tradita proprio dal dritto cedendo la battuta con tre errori consecutivi. Witthoeft chiude quindi il secondo set per 6-3.

 

alessandro.tarallo@oasport.it

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: pagina Facebook Supertennis

WEB TV

Lascia un commento

scroll to top