Scherma, Europei 2017: Italia da record a Tbilisi e ora un Mondiale da protagonista

scherma-daniele-garozzo-europei-2017-federscherma-bizzi.jpg

Un’Italia da record quella che saluta Tbilisi e chiude i suoi Europei con il record di medaglie. Alla fine sono undici, l’ultima l’argento della sciabola maschile a squadre, con la nostra Nazionale che chiude al primo posto nel medagliere davanti alla Russia.

Battuto dunque il record che durava da Sheffield 2001, quando le medaglie furono dieci. In quella occasione, però, va detto che gli ori furono sei contro i quattro conquistati in questa edizione (Daniele Garozzo, Arianna Errigo, fioretto e sciabola femminile a squadre). L’Italia si è dimostrata ancora una volta la Nazione più forte e completa a livello europeo, riuscendo a centrare una medaglia in tutte le armi, tranne che nella spada femminile.

Undici sono sicuramente tante, ma la squadra azzurra poteva anche fare meglio. Resta quello zero della spada femminile con Fiamingo e compagne che hanno fallito questi Europei sia nella prova individuale sia in quella a squadre. Anche dalla spada maschile manca probabilmente una medaglia con gli azzurri che erano tra i favoriti nella prova a squadre e invece sono stati eliminati ai quarti di finale.

Adesso l’obiettivo per tutta la scherma italiana sono i Mondiali di Lipsia. Certamente la squadra azzurra si presenta alla rassegna iridata con alcune certezze, soprattutto dal fioretto. Al maschile Daniele Garozzo è un campione consacrato e punta alla tripletta dopo l’oro olimpico e quello europeo. Al femminile, invece, Arianna Errigo è ritornata sul gradino più alto del podio e il Dream Team sta vivendo una stagione perfetta con solo vittorie.

Vanno segnalate anche le medaglie di Alice Volpi e Luca Curatoli, le prime della loro giovane carriera. Un chiaro segnale di come il lavoro di ricambio generazionale sia sempre presente ed efficace in questo sport. Un grande Europeo che deve essere il trampolino per un grande Mondiale dove l’Italia è pronta a recitare ancora una volta il ruolo da protagonista.

 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto Augusto Bizzi per Federscherma

WEB TV

Lascia un commento

scroll to top