Scherma, Europei 2017: Il Dream Team è d’oro! Arriva il successo nel fioretto femminile, delusione invece nella spada maschile

DCcTprrXgAEt9OS.jpg

Il nome Dream Team non è casuale. Il quartetto del fioretto femminile è davvero una squadra che fa sognare. Agli Europei di Tbilisi, Arianna Errigo, Alice Volpi, Martina Batini e Camilla Mancini trasformano i sogni in realtà e conquistano una straordinaria medaglia d’oro. In finale l’Italia sconfigge per 45-31 le campionesse in carica della Russia. Un assalto dominato dalle azzurre, che vanno subito in vantaggio e vincono quasi tutti gli assalti. Il distacco è aumentato progressivamente fino ad arrivare a ben 14 stoccate di vantaggio. In precedenza il quartetto azzurro aveva superato la Germania per 45-36. Podio completato dalla Germania, che ottiene il bronzo.

Un successo meritato, che arriva al termine di una stagione perfetta, che aveva visto le azzurre trionfare in tutte le prove di Coppa del Mondo disputate. Si tratta della quarta medaglia d’oro per l’Italia, in un torneo che sta vedendo gli azzurri protagonisti in quasi tutte le competizioni.

Quasi appunto, perché l’altro risultato di giornata, quello della spada maschile, è stato molto deludente. Il quartetto formato da Marco Fichera, Paolo Pizzo, Enrico Garozzo ed Andrea Santarelli è stato infatti eliminato ai quarti di finale dalla Repubblica Ceca per 37-34, che ha poi conquistato la medaglia di bronzo. È andata male anche nei successivi spareggi per il 5° posto, dove gli azzurri hanno perso 38-45 con l’Ungheria per poi superare la Svizzera per 44-41 e chiudere così al 7° posto. Un risultato deludente e inaspettato, viste le alte pretese della viglia, infatti il quartetto azzurro veniva dal secondo posto della scorsa edizione e soprattutto dall’argento conquistato alle Olimpiadi di Rio 2016. Questa volta la medaglia d’oro è andata alla Russia, che ha battuto di una sola stoccata (33-32) l’Ucraina.

alessandro.farina@oasport.it

Twitter: @Alefarina18

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Twitter Federscherma

Lascia un commento

Top