Pagelle – Italia-Danimarca 2-0, Europei Under21 2017: perfetto il quartetto difensivo, magia di Pellegrini

calcio-under-21-italia-europei-2017-twitter-uefa-Euro-U21-e1507132505842.jpg

Le pagelle di Italia-Danimarca, sfida inaugurale per gli azzurrini degli Europei Under 21. Un 2-0 firmato dalla magia di Pellegrini e dal guizzo finale di Petagna

Donnarumma 6: un solo pericolo, ma sventato con una bella parata

Conti 6,5: in continua spinta sulla fascia destra, dove si fa vedere con una costanza incredibile. Sfiora anche il gol nel primo tempo

Rugani 6,5: cancella qualsiasi attaccante danese si paventi nella sua zona. Diventa a volte anche il primo regista della squadra.

Caldara 6.5: come il compagno di reparto non sbaglia un intervento e anche lui si prodiga nel dare avvio alla manovra azzurra

Barreca 6,5: compie lo stesso tipo di lavoro di Conti dalla parte opposta. Benissimo, però, anche in difesa e la chiusura su Hjulsager vale un gol.

Benassi 6: nel primo tempo sfiora il gol con una bella conclusione da fuori area. Buona prova soprattutto in termini di quantità. La sua sponda propizia il vantaggio di Pellegrini. Dal 72′ Grassi 6: si mette a fare legna in mezza al campo

Gagliardini 5,5: in difficoltà nel ruolo di regista basso. Viene stretto nella morsa dei centrocampisti danesi, senza mai trovare spazio. Una sua leggerezza per poco non costa caro all’Italia.

Pellegrini 7: sblocca la partita con una magia. Una rovesciata semplicemente fantastica. Un gol che cancella una prestazione opaca fino a quel momento.

Berardi 6: nel primo tempo è sicuramente quello che si fa vedere di più. Nel secondo cala fisicamente dopo una partita comunque di grande sacrificio e corsa. Esce stremato. Dal 66 Chiesa 6,5: entra bene e con tanta voglia. Suo l’assist per il gol di Petagna. Ingresso molto positivo

Petagna 6: per 83′ minuti è probabilmente il peggiore in campo dell’Italia, ma ha il merito di farsi trovare al posto giusto nel momento giusto e chiude la partita con un gol da vero centravanti. Dall’85 Cerri sv: pochi minuti

Bernardeschi 6: si accende ad intermittenza e quando lo fa è sempre molto pericoloso. Molto meglio nella ripresa rispetto ad un primo tempo un po’ sottotono.

All.Di Biagio 6: vince, ma non convince appieno. Nel primo tempo la squadra non costruisce nulla e la partita si sblocca solo grazie ad una magia di Pellegrini. Il gioco latita e la sensazione è che non riesca ancora a sfruttare tutti il grande potenziale di questa nazionale.

DANIMARCA: Højbjerg 6; Holst 5,5, Maxsø 5, Banggaard 5, Blabjerg 6; Hjulsager 6,5, Nørgaard 5,5, Vigen 5,5 Christensen 5, Børsting 5; Andersen 5, Ingvartsen 5,5.

WEB TV

Lascia un commento

scroll to top