Moto2, qualifiche GP Francia 2017: pole position di Thomas Luthi che precede Francesco Bagnaia e Franco Morbidelli

Thomas-Luthi-pagina-FB.jpg

Sarà ancora una volta Thomas Luthi (CarXpert Kalex) a partire davanti a tutti nel GP di Francia della Moto2 che si correrà domani. Lo svizzero si è aggiudicato la pole position con il nuovo record di 1:36.548 (oltre due decimi in meno della sua prestazione dell’anno scorso) dopo una avvincente battaglia contro la pattuglia italiana che piazza ben cinque rappresentanti nelle prime otto posizioni. Al secondo posto, infatti, troviamo un Francesco Bagnaia (Sky Racing VR46) sempre più a suo agio nella categoria, staccato di appena 26 millesimi (e autore di una innocua caduta proprio sotto la bandiera a scacchi) mentre si piazza ancora una volta in prima fila il leader del Mondiale, Franco Morbidelli (EG 0,0 Marc VDS Kalex) a 101 millesimi dalla vetta.

La seconda fila è aperta dal sempre positivo Luca Marini (Forward Kalex) a 246 millesimi, quindi al quinto posto si è piazzato Dominique Aegerter (Kiefer Suter) a 315 millesimi, mentre sesto è arrivato Alex Marquez (EG 0,0 Marc VDS Kalex) a 21 millesimi di ritardo. Altri due italiani in terza fila, con Mattia Pasini (Italtrans Kalex) settimo a 418 millesimi da Luthi, che precede Lorenzo Baldassarri (Forward Kalex) che ha chiuso a 606 millesimi dalla pole. Nono è un ritrovato Marcel Schrotter (Dynavolt Suter) dopo un fine settimana fino ad ora complicato e decimo è Sandro Cortese (Dynavolt Suter) a 637 millesimi. Quattordicesimo Simone Corsi (Speed Up) ad appena 732 millesimi, mentre Stefano Manzi (Sky Racing VR46) è solamente ventiquattresimo, due posizioni davanti a Andrea Locatelli (Italtrans Kalex) che, a sua volta, fa lo stesso con Axel Bassani (Speed Up). Per capire quanto è equilibrata la situazione basta pensare che i primi 17 sono racchiusi in 892 millesimi (il distacco di un deludente Miguel Oliveira). Davvero un’inezia.

La sessione, come detto, è stata appannaggio di Luthi che a Le Mans sa sempre dare il meglio di sè, mentre Morbidelli, visto il passo delle tre prove libere, rimane l’uomo da battere. Ottimi segnali, anche in questa occasione, da parte di “Pecco” Bagnaia che appare in costante crescita. Per la gara di domani si attende grande battaglia e distacchi ridotti, meteo permettendo.
ORDINE DI ARRIVO QUALIFICHE MOTO2:

1
12
T. LUTHI
1:36.548
2
42
F. BAGNAIA
+0.026
3
21
F. MORBIDELLI
+0.101
4
10
L. MARINI
+0.246
5
77
D. AEGERTER
+0.315
6
73
A. MARQUEZ
+0.336
7
54
M. PASINI
+0.418
8
7
L. BALDASSARRI
+0.606
9
23
M. SCHROTTER
+0.625
10
11
S. CORTESE
+0.637

Foto: Facebook di Thomas Luthi

Lascia un commento

Top