Ginnastica, Giochi del Mediterraneo Juniores – Italia monumentale! Che tripletta: trionfa Iorio davanti a D’Amato e Basile. Dominio azzurro totale


Memorabile tripletta dell’Italia ai Giochi del Mediterraneo juniores, disputatasi oggi a Guadalajara (Spagna). Le azzurrine si sono rese protagoniste di un’eccezionale gara a squadre, trionfando con un complessivo 107.350, frutto di dodici esercizi senza errori! Le ragazze guidate da coach Campodonico hanno rifilato addirittura sette punti di distacco alle padrone di casa (100.150) e ben nove alla Francia (98.300).

Un dominio su tutto il fronte per le nostre under 16 che hanno monopolizzato il podio del concorso generale individuale. Trionfo di Elisa Iorio che, dopo l’oro conquistato alle parallele al Trofeo di Jesolo, non si ferma più e oggi si è imposta con 53.950. Ottimo punteggio per la classe 2003 tesserata per la Panaro Modena, bravissima ancora sugli staggi (14.000) e con il dty al volteggio (14.250), discreta anche al corpo libero (12.950) e alla trave (12.750).

Medaglia d’argento per Alice D’Amato, brixiana classe 2003 che ha toccato quota 53.000 punti, precedendo così Martina Basile (52.350), bronzo all-around agli ultimi Europei di categoria e oggi battuta dalle connazionali più giovani di un anno. Abissale il distacco sulla più immediata inseguitrice straniera: la spagnola Sanchez ha chiuso al quarto posto con 49.750, oltre quattro punti indietro rispetto alla Iorio!

Domani si disputeranno le Finali di Specialità, sul format delle sei atlete per gara e una sola partecipante per Nazione. L’Italia ha qualificato: Elisa Iorio al volteggio (13.875) e alle parallele (14.000), Alice D’Amato alla trave (13.150) e al corpo libero (13.250), entrambe con il miglior punteggio d’ingresso.

 

Al maschile, invece, l’Italia si è dovuta accontentare della medaglia d’argento (153.700) battuta dalla Spagna (155.600). Terzo posto per l’Egitto (147.900). Nel concorso generale ha trionfato lo spagnolo Nicolau Mir (78.650) che ha battuto i nostri Lay Giannini (77.700) e Yumin Abbadini (75.250), mentre Mirko Galimberti ha concluso all’ottavo posto (71.850). Proprio Lay Giannini si è qualificato a tutte le Finali di Specialità tranne al volteggio dove gareggerà Galimberti.

 

Lascia un commento

scroll to top