Volley, SuperLega – Playoff Scudetto, Perugia impatta la semifinale: sconfitta Trento con super Atanasijevic

Perugia-Volley-Valerio-Origo.jpg

Perugia tiene aperta la semifinale scudetto contro Trento e vince la gara2 per 3-1 (30-28; 20-25; 25-19; 25-22), impattando la serie sull’1-1. I Block Devils riescono a imporsi abbastanza nettamente e tra due settimane andranno al PalaTrento per giocare l’importantissima gara3: chi dovrà avere la meglio avrà poi due match-point per volare in Finale. La serie si prende una pausa fino al 9 aprile perché nella settimana ventura i dolomitici saranno impegnati nella semifinale della CEV Cup contro il Fenerbahce (martedì l’andata, sabato il ritorno).

Oggi i ragazzi di Lorenzo Bernardi hanno giocato meglio in tutti i fondamentali, imponendosi in un tiratissimo finale di primo set (annullate due occasioni agli avversari e successo ai vantaggi grazie al muro). I vicecampioni d’Europa sono rientrati brillantemente in partita ma i padroni di casa hanno finalmente tirato fuori la grande e la caratura tecnica di cui sono accreditati, brillando nella terza e nella quarta frazione.

Perugia ha sfruttato al meglio il suo muro (11 stampatone), Trento ha provato a forzare il servizio (6 aces) ma qualche errore e l’indecisione nel finale del primo set hanno fatto la differenza. Prestazione sopra le righe di un super Aleksandar Atanasijevic: l’opposto serbo riscatta la deludente gara1 e si mette in mostra con 22 punti (3 muri). Ottima prova in ricezione anche per Ivan Zaytsev: oggi lo Zar ha trovato la doppia cifra (10 punti) affiancato di banda da Alex Berger (11) che ha sostituito l’infortunato Aaron Russell. Al centro si sono fatti apprezzare Marko Podrascanin (4 muri) ed Emanuele Birarelli.

Dall’altra parte della rete Simone Giannelli ha innescato l’opposto Jan Stokr (16), ma non ha trovato un buon apporto da parte degli schiacciatori Filippo Lanza (7) e Tine Urnaut (8). Doppia cifra per il centrale Solé (12 punti, 3 muri). Domani pomeriggio (ore 18.00) la gara2 dell’altra semifinale tra Modena e Civitanova (la Lube è avanti 1-0).

 

Nel primo set Trento allunga fino al 20-16 grazie a delle ottime difese di Colaci e una buona fase offensiva. Stokr fa la differenza ma Perugia rimane lì e rientra: 21-22 e poi 23 pari con Atanasijevic. Lunga fase di vantaggi, poi arriva il decisivo muro su Urnaut.

Trento si rimbocca le maniche e pesca subito il decisivo break grazie a Dajiele Mazzone al servizio (14-11), mantenendolo fio alla fine.

Nella terza frazione i ragazzi di Lorenzetti si affidano a Giannelli al servizio, passano a condurre ma Perugia non molla e piazza l’accelerata decisiva. Quasi lo stesso copione nel terzo set con Trento avanti 12-9 ma gli uomini di Bernardi recuperando con Zaytsev, Atanasijevic picchia forte e regala la vittoria al popolo rossonero.

 

WEB TV

Lascia un commento

scroll to top