Sci alpino, Coppa del Mondo 2016/2017: le sfere di cristallo ancora da assegnare alle finali di Aspen. Italia in corsa nelle due discese

Shiffrin-Pier-Colombo.jpg

Siamo oramai prossimi all’epilogo della Coppa del Mondo di sci alpino 2016/2017, che questa settimana vivrà le proprie finali nella località statunitense di Aspen, in Colorado. Solamente i migliori atleti della stagione potranno prendere parte a questo appuntamento: per ogni disciplina sono infatti qualificati solamente i migliori venticinque, senza possibilità di sostituire gli infortunati, con l’aggiunta del campione mondiale junior e degli atleti con più di 500 punti nella classifica generale, che possono partecipare a tutte le gare.

Le finali saranno anche l’occasione per attribuire i trofei stagionali ai migliori sciatori di questa edizione della Coppa del Mondo, ovvero le sfere di cristallo per la generale e quelle più piccole delle singole specialità. Vediamo quali sono i trofei ancora in palio e quelli già assegnati.

ASSEGNATE

GENERALE MASCHILE: Marcel Hirscher (AUT)

SLALOM MASCHILE: Marcel Hirscher (AUT)

GIGANTE MASCHILE: Marcel Hirscher (AUT)

SUPERGIGANTE MASCHILE: Kjetil Jansrud (NOR)

COMBINATA MASCHILE: Alexis Pinturault (FRA)

SLALOM FEMMINILE: Mikaela Shiffrin (USA)

COMBINATA FEMMINILE: Ilka Štuhec (SLO)

DA ASSEGNARE

DISCESA MASCHILE

A contendersi il trofeo della disciplina saranno il norvegese Kjetil Jansrud e l’azzurro Peter Fill, che lo ha già conquistato nella passata edizione. Lo scandinavo possiede attualmente 407 punti, ed ha 33 lunghezze di vantaggio su Fill, mentre tutti gli altri sono oltre i cento punti, e dunque impossibilitati a vincere.

Queste le combinazioni che darebbero al vittoria del trofeo a Fill in occasione delle finali di Aspen:
– Fill primo e Jansrud terzo o peggio
– Fill secondo e Jansrud quinto o peggio
– Fill terzo e Jansrud decimo o peggio
– Fill quarto e Jansrud quindicesimo o peggio
– Fill quinto, sesto o settimo e Jansrud fuori dai quindici

GENERALE FEMMINILE

Manca oramai solamente la matematica certezza a Mikaela Shiffrin: la statunitense, infatti, possiede 378 punti di vantaggio sulla slovena Ilka Štuhec, quando mancano solamente quattro gare, ovvero 400 punti da assegnare. Štuhec dovrebbe vincere dunque tutte le quattro gare, con Shiffrin che dovrebbe collezionare meno di ventidue punti in totale: praticamente impossibile.

GIGANTE FEMMINILE

Comanda saldamente la classifica la francese Tessa Worley, che possiede 640 punti contro i 360 di Mikaela Shiffrin. La statunitense deve quindi vincere e sperare che Worley non arrivi meglio di tredicesima, cosa improbabile considerando che la francese è salita sul podio negli ultimi otto giganti, Mondiali compresi, o chiudere seconda con la francese fuori dalle quindici.

SUPERGIGANTE FEMMINILE

Quello del supergigante femminile è il trofeo più aperto: la slovena Ilka Štuhec possiede infatti 350 punti contro i 335 della sciatrice del Liechtenstein Tina Weirather, con solamente quindici lunghezze di differenza tra le due. Una vittoria regalerebbe a Weirather la sfera di cristallo, ma sono molte le combinazioni a lei favorevoli, a patto che la slovena le arrivi dietro.

DISCESA FEMMINILE

Ilka Štuhec comanda la classifica con 497 punti contro i 400 dell’azzurra Sofia Goggia: la bergamasca ha ancora una piccola possibilità di conquistare la Coppa, ma per riuscire nell’impresa dovrà dunque vincere la discesa del Colorado e sperare che la slovena termini al di fuori delle migliori quindici, unica combinazione possibile per sollevare la sfera di cristallo.

giulio.chinappi@oasport.it

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo Facebook
Clicca qui per seguirci su Twitter

Immagine: Pier Colombo

WEB TV

Lascia un commento

scroll to top