Moto3, Gp Qatar 2017: prove libere. Phillip Oettl leader al termine della prima giornata, davanti a Mir ed all’infortunato Rodrigo. Fenati (5°) migliore degli italiani, male Bastianini (27°)

Oettl-Moto3-Pagina-FB-Oettl.jpg

La Moto3 ha aperto ufficialmente le danze del Motomondiale 2017. La classe di ingresso è stata infatti la prima a scendere in pista, nelle FP1, disputando il proprio turno in condizioni di asciutto, a dispetto della minaccia di pioggia incombente sul Qatar per il fine settimana di gara. A guidare la lista dei tempi al termine dei 40 minuti è il tedesco Phillip Oettl, capace di girare su un eccellente 2:06.981, ed unico a riuscire ad abbattere il muro dei due minuti e sette secondi. Il pilota della Ktm ha preceduto di 258 centesimi lo spagnolo Joan Mir e di poco meno di 3 decimi l’argentino Gabriel Rodrigo. Quest’ultimo è stato protagonista di una caduta nei secondi finali del turno di prove, uscendo dolorante alla spalla destra ed avendo travolto nella sua caduta l’incolpevole Marcos Ramirez, fortunatamente rialzatosi senza conseguenze. Molto interessante la prestazione dell’olandese Bo Bendsneyder, 7° a 4 decimi ma protagonista di un passo nell’arco di più giri notevole.

Tra gli italiani, convincente Romano Fenati, 5° a 4 decimi ma capace di far siglare buoni tempi in solitaria, senza aiutarsi con il riferimento di altri piloti. Nella top ten chiude anche Niccolò Antonelli su Ktm, 9° a 8 decimi dal leader della prima sessione Moto3. Appena fuori da tale porzione di classifica Nicolò Bulega, 11°. Più attardati Fabio Di Giannantonio (14°) e soprattutto Enea Bastianini, 26° e mai in grado di avvicinarsi alle posizioni “nobili” della classifica. 

La seconda sessione è stata pesantemente disturbata dal vento, rendendo la pista molto più lenta rispetto al potenziale delle FP1. A primeggiare è stato il pilota olandese di Ktm Bendsneyder, capace di girare in 2:07.955, precedendo un terzetto di italiani: 2° Bulega (protagonista di una caduta), 3° Andrea Migno davanti ad Antonelli, tutti dai 3 ai 5 decimi di ritardo dall’olandese. Si conferma in palla anche Fenati, 6° a mezzo secondo dalla vetta, mentre è convincente il progresso messo in mostra da Di Giannantonio: il pilota romano del team Gresini ha infatti chiuso 7° a sette decimi da Bendnseyder. Buone anche le prestazioni degli spagnoli Jorge Martin, Aron Canet e Joan Mir, tutti dentro la top ten nella Fp2.

Ancora grosse difficoltà per Bastianini, 20° nel turno ad 1.3 e necessitato a trovare quanto prima possibile un feeling ottimale con la Honda Moto3 versione 2017. Da sottolineare, infine, l’assenza dal resto del fine settimana dell’argentino Rodrigo: il pilota di Ktm, caduto nel finale di FP1, ha riportato la frattura della clavicola destra, venendo costretto ai box per non peggiorare ulteriormente la sua situazione fisica.

RISULTATI COMBINATA LIBERE MOTO3 (TOP TEN):

1° Oettl (Germania-Ktm) 2:06.981
2° Mir (Spagna-Honda) 2:07.239
3° Rodrigo (Argentina-Ktm) 2:07.380
4° Guevara (Spagna-Ktm) 2:07.388
5° Fenati (Italia-Honda) 2:07.414
6° Ramirez (Spagna-Ktm) 2:07.426
7° Bendsneyder (Olanda-Ktm) 2:07.432
8° Sasaki (Giappone-Honda) 2:07.810
9° Antonelli (Italia-Ktm) 2:07.816
10° Norrodin (Malesia-Honda) 2:07.856

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Pagina Facebook Phillip Oettl

WEB TV

Lascia un commento

scroll to top