LIVE – Superbike, gara-2 Round Thailandia 2017 in DIRETTA: Rea fa doppietta dominando, secondo Sykes, 3° Melandri, 6° Davies in rimonta

Rea-Superbike-FOTOCATTAGNI.jpg

Buongiorno a tutti gli appassionati, e ben ritrovati per gara-2 del round thailandese del Mondiale Superbike. Doveroso precisare innanzitutto la nuova griglia di partenza, formatasi sulla base dei risultati di gara-1 come da nuova regola introdotta a partire da quest’anno. In pole position scatterà Marco Melandri su Ducati, affiancato in prima fila dai due alfieri del team ufficiale Yamaha, Michael Van Der Mark ed Alex Lowes; in seconda fila troviamo Jordi Torres (Bmw), Leon Camier (Mv Agusta) e Nicky Hayden (Honda); in terza fila i tre protagonisti del podio della prima manche, invertiti nell’ordine con cui si schierano per questa seconda gara: Tom Sykes, Chaz Davies ed il vincitore di ieri, Jonathan Rea. Vedremo se qualcuno saprà arginare il dominio del due volte campione del mondo di Kawasaki, parso pressoché inattaccabile.

Leggi qui per vedere come è andata gara-1

DI SEGUITO TUTTI GLI AGGIORNAMENTI IN TEMPO REALE

11.05: e con questo è tutto, cari appassionati della Superbike! Ci si rivede al prossimo live, sempre su OA Sport!

11.04: oltre a Davies 6°, chiudono la top ten in ordine Hayden, Fores, Ramos e Reiterberger

11.03: questa è la top five a fine gara:

1° Rea (Kawasaki)
2° Sykes (Kawasaki)
3° Melandri (Ducati)
4° Lowes (Yamaha)
5° Torres (Bmw)

11.02: davvero dominante Jonathan Rea, che con questo successo, approfittando del piazzamento fuori dal podio di Davies, riesce ad allungare in maniera consistente sul suo più accreditato rivale!

20/20: REA VINCE! COME IERI, SYKES ATTACCA MELANDRI ALL’ULTIMA CURVA, SORPASSANDOLO E BATTENDOLO IN VOLATA PER POCHI MILLESIMI! Lowes chiude quarto ai piedi del podio, Davies sesto non riesce ad attaccare Torres!

20/20: ULTIMO GIRO! REA E’ ORMAI PRONTO A FESTEGGIARE, VEDIAMO COME FINIRA’ TRA MELANDRI E SYKES

19/20: la Bmw di Torres va davvero forte sui rettilinei!

18/20: torna a recuperare qualcosa Melandri, che risponde a Sykes per rintuzzare la sua offensiva! Davies sempre vicino a Torres, ma ancora non a sufficienza per poterlo attaccare

17/20: Rea è ormai comodo la davanti, con oltre 3 secondi di vantaggio su Melandri e Sykes, che si giocheranno i restanti posti sul podio

16/20: Sykes a 2 decimi da Melandri

16/20: Sykes si porta a 3 decimi da Melandri! Sempre più pericolo l’inglese di Kawasaki…

15/20: Sykes inizia il giro con appena 5 decimi di ritardo da Melandri. Stesso distacco per Davies da Torres

14/20: Rea è ormai scappato, 2.5 secondi di vantaggio per lui. Si profila una nuova lotta tra Melandri e Sykes, molto vicini tra loro

13/20: Hayden attacca Camier e si porta in settima posizione. La Mv Agusta dell’inglese fuma dal posteriore, forse qualche problema tecnico per lui che infatti si ferma, quando mancano 6 giri

13/20: Davies attacca Camier, portandosi al sesto posto, con Torres a pochi decimi. Più difficile andare a prendere Lowes, ora quinto ma con qualche secondo di vantaggio

12/20: CADUTO LAVERTY, CHE ERA UN QUINTA POSIZIONE! PROVA A RIPARTIRE MA LA MOTO E’ TROPPO DANNEGGIATA PER CONSENTIRGLIELO

11/20: Sale a 1.3 a fine giro, con Rea che sembra avere un piccolo margine di vantaggio sul ritmo rispetto all’inseguitore italiano. Resta pericoloso Sykes, ancora a 6 decimi da Melandri

11/20: Rea continua ad allungare, 1.2 di vantaggio per lui su Melandri

10/20: REA ALLUNGA SU MELANDRI, portando il suo vantaggio a più di un secondo

10/20: le posizioni dei tre davanti sembrano quasi cristallizzate, per quanto restino sempre a portata di tiro reciproca. Davies è ancora ottavo, fatica a recuperare sui piloti che lo precedono

9/20: Rea e Melandri sempre separati da pochi decimi, ma il nordirlandese sembra riuscire ad allungare sull’italiano di Ducati. Sykes si trova a 6 decimi da Melandri

8/20: CADUTO BRADL ALL’ULTIMA CURVA. il tedesco di Honda era decimo

7/20: Rea e Melandri restano a contatto, Sykes sembra faticare un filo in più nei tratti guidati. Ritmo comunque identico per il trio di testa. Davies è ora ottavo, gira però un secondo più lento per via del traffico in cui è imbottigliato

6/20: GIRO VELOCE DI MELANDRI, 1:33.6! l’italiano di Ducati resta li con Rea, Sykes segue a pochi decimi

6/20: 1,5 di vantaggio per il gruppo di testa rispetto agli inseguitori

5/20: Rea, Melandri e Sykes, sempre vicini tra loro, scappano. Grande battaglia tra Laverty e Lowes per la quarta piazza, Davies è ora nono

4/20: Rea transita davanti a Melandri e Sykes. Davies è decimo

4/20: PARTITI, MELANDRI PRENDE LA TESTA DAVANTI A REA CHE LO RIATTACCA E TORNA PRIMO! SYKES TERZO, DAVIES E’ GIA’ A META’ GRUPPO!!!

10.33: come accennato in precedenza, non riesce a prendere il via Van Der Mark

10.33: giro di formazione in corso, tra poco si riparte!!!

10.32: detto della prima fila, la seconda è composta da Sykes, Camier e Laverty

10.30: PROBLEMI SULLA MOTO DI VAN DER MARK, UNO DEI PROTAGONISTI ATTESI! I meccanici stavano ancora lavorando in maniera importante sulla Yamaha dell’olandese, ma con così pochi minuti a disposizione facilmente non riusciranno a rimetterlo in pista in tempo utile

10.28: la pit-lane sta per riaprire, e lo sarà per circa un minuto. I piloti devono stare attenti a calcolare bene i tempi, onde evitare di restare bloccati nella corsia box

10.26: i piloti incominciano a prepararsi nuovamente, si riparte tra poco meno di dieci minuti

10.19: la ripartenza della gara avverrà tra un quarto d’ora

10.16: guardando al nuovo schieramento di partenza, la prima fila vedrà, dalla prima alla terza piazza, Rea, Melandri e Lowes. Davies, riuscito a ripartire, scatterà dall’ultima posizione (19°), ma ha se non altro la possibilità di rimontare più rapidamente possibile, ricompattandosi il gruppo a seguito della bandiera rossa data in precedenza

10.15: la gara ripartirà sulla distanza di 16 giri, cioè quelli mancanti per arrivare alla quota inizialmente prefissata (20 passaggi)

10.15: la direzione gara comunica che la gara ripartirà sulla base della classifica formatasi al termine del giro 4, l’ultimo completato dai piloti prima dell’interruzione

10.13: il video della caduta di Davies


10.11: alcuni addetti alla pista stanno lavorando in prossimità dell’ultima curva, per ripulire quella parte del tracciato dall’olio versato dall’Aprilia di Savadori

10.10: si è capito meglio la dinamica della caduta di Savadori, che ha provocato l’interruzione della gara. L’Aprilia dell’italiano ha perso olio, che finito sulla gomma posteriore ha fatto cadere il pilota di Cesena, sbalzato dalla sua RSV4 in maniera brutale!

5/20: BANDIERA ROSSA, PER VIA DELLE CONDIZIONI NON OTTIMALI SUL TRACCIATO

4/20: BRUTTA CADUTA ALL’ULTIMA CURVA, COINVOLTO SAVADORI! fortunatamente il pilota, seppur claudicante, si è rialzato senza troppi problemi

4/20: REA ATTACCA MELANDRI ALL’ULTIMA CURVA, PRENDENDO LA TESTA DELLA GARA!

4/20: Melandri in testa, Rea a pochi decimi da lui. Un pelo più staccati Lowes e Sykes, ora terzo e quarto. Davies è riuscito a ripartire, è ultimo staccato dal resto del gruppo

3/20: CADUTA PER DAVIES, CHE STACCA TROPPO FORTE ALLA SECONDA CURVA E NON RIESCE A TENERE IN PIEDI LA MOTO!!!

3/20: Giro veloce per Davies, in 1:33.6, guadagnati 3 decimi a Melandri

2/20: Rea SPETTACOLARE, MA DAVIES RISPONDE E SI PORTA IN SECONDA POSIZIONE! I due si sono liberati di Van Der Mark, ed ora sono secondo e terzo dietro Melandri, con pochi decimi di ritardo dal ravennate

1/20: anche Sykes è partito molto bene, quinta posizione per lui

1/20: Melandri parte bene e tiene la testa della corsa! INCREDIBILI DAVIES E REA, già risaliti con un ottimo start in terza e quarta posizione rispettivamente

10.00: PILOTI SULLA GRIGLIA DI PARTENZA….VIA A GARA-2!!!

9.57: piloti impegnati nel giro di formazione, che riporterà loro sullo schieramento per la partenza

9.55: 3 minuti allo start!

9.52: condizioni climatiche anche oggi decisamente impegnative, per via del caldo e della percentuale di umidità presente in Thailandia

9.48: Davies diversifica la propria scelta, optando per una gomma “B”, cioè un pò più morbida rispetto alla “C” scelta dalla maggior parte degli altri piloti (ufficiali Kawasaki inclusi)

9.47: tribune gremite in ogni ordine di posto, a testimonianza della grande passione per i motori nel paese asiatico

9.44: con una griglia invertita sulla base del risultato di gara-1, i primi giri saranno indubbiamente molto movimentati, con Sykes, Davies e Rea chiamati a rimontare dalla terza fila. Ne può approfittare Melandri, che partendo dalla pole position ha la teorica possibilità di creare sin da subito un margine, non avendo altri piloti davanti

9.34: la domanda è: qualcuno saprà contrastare Rea, che ieri ha dominato in gara-1? Il warm-up di stamane ha visto i big tutti molto vicini: lo stesso nordirlandese, Davies, Sykes e Melandri sono tutti dentro il mezzo secondo

8.59: piccola parentesi dedicata alla Supersport, categoria propedeutica alla Superbike. Nella gara appena terminata, successo per il nostro Federico Caricasulo, pilota ufficiale Yamaha. Bravo Federico!

8.48: buongiorno a tutti gli appassionati delle due ruote! Quest’oggi è in programma gara-2 del Mondiale Superbike, sul tracciato del Chang International Circuit in Thailandia. La partenza, come accaduto per gara-1 disputata ieri, è programmata per le 10 (ora italiana). State collegati per la diretta live dell’evento!

WEB TV

Lascia un commento

scroll to top