Volley femminile, Serie A1 – 18^ giornata, le pagelle: Lo Bianco eterna, Brakocevic e Ozsoy picchiano, Diouf-Martinez al top, Ortolani risponde

Sylla-Bergamo-volley.jpg

Nel weekend si è disputata la 18^ giornata delle Serie A1, il massimo campionato italiano di volley femminile. Di seguito le consuete pagelle per scoprire top e flop del fine settimana, in attesa del posticipo tra Firenze e Casalmaggiore in programma giovedì 2 marzo.

 

JOVANA BRAKOCEVIC e NERIMAN OZSOY: 8,5. Modena è davvero pazza, ha un andamento altalenante in campionato ma piazza un grande colpaccio: dopo essere crollata contro Modena, sconfigge Novara al tie-break e sale al settimo posto in classifica. A fare la differenza proprio i due terminali offensivi di maggior spicco: 25 punti per l’opposto, 22 per la schiacciatrice (3 muri). Nei momenti decisivi ci sono sempre state, ben imbeccate da Francesca Ferretti.

VALENTINA DIOUF e BRAYELIN MARTINEZ: 8,5. Busto Arsizio vince lo scontro diretto contro Scandicci, valido per il quinto posto in classifica, grazie alle due attaccanti di lusso. Le Farfalle si impongono grazie alla scatenata opposta (29 punti, 42% in attacco) e alla schiacciatrice, premiata come MVP con i suoi 24 punti (45% offensivo, 3 muri e 61% in ricezione).

 

SERENA ORTOLANI: 8. La migliore tra le fila di una scatenata Conegliano che non ha alcun problema contro il Club Italia, risolve rapidamente la contesa e allunga in testa alla classifica aspettando Casalmaggiore. Le Campionesse d’Italia si affidano soprattutto alla schiacciatrice/opposta: la ricezione è praticamente compito esclusivo di Robinson e De Gennaro, la moglie di Mazzanti realizza 15 punti con il 46% d’attacco e fa sempre la differenza.

LEO LO BIANCO e MARTINA GUIGGI: 8. La palleggiatrice è davvero eterna e immensa, gioca una partita con i controfiocchi, non molla un colpo nella battaglia infinita contro Monza e trascina Bergamo a un soffertissimo successo. Una delle grandi icone del nostro volley si appoggia soprattutto a Sylla (24) e Partenio (20) ma la prestazione della veterana centrale è sopra le righe, con 7 stampatone per 20 punti complessivi. E un plauso anche all’altra icona Paola Cardullo: le Campionesse del Mondo hanno battuto un colpo ancora

SANJA MALAGURSKI e JELENA NIKOLIC: 7,5. Montichiari è ancora viva ed è in piena lotta per la salvezza: Monza è lontana solo tre punti! Show dell’opposta (22 punti) e della schiacciatrice (21) nella partita vinta contro Bolzano al tie-break.

 

CLUB ITALIA: 5.Sperare di mettere in difficoltà Conegliano era davvero difficile, le azzurrine vanno quasi sempre in affanno e crollano. Ormai la retrocessione in Serie A2 è sempre più vicina per la squadra federale: oggettivamente il massimo campionato è troppo per le azzurrine a cui i talenti strepitosi di Paola Egonu e Alessia Orro non possono bastare.

NOVARA: 5. Terza sconfitta consecutiva, momento negativo per le piemontesi dopo undici vittorie filate. Le ragazze di Fenoglio vengono battute da Modena, pagano la prestazione non convincente delle schiacciatrici e qualche errore nei momenti più importanti. Non basta la solita Katarina Barun (23), bisogna riprendere al più preso il proprio cammino per non farsi sfuggire il terzo posto mentre Conegliano e Casalmaggiore sembrano aver operato la scatto decisivo.

SCANDICCI: 5. Havlickova si scatena contro la sua ex squadra che aveva condotto verso lo scudetto ma le toscana sbagliano tanto contr Busto Arsizio e perdono una sfida fondamentale per il quinto posto. Manca Flo Meijners (altra grande ex), le ragazze di Beltrami dovranno prontamente ripartire.

 

WEB TV

Lascia un commento

scroll to top