Volley femminile, Serie A1 – 12^ giornata: come hanno giocato le italiane. Lo Bianco brilla, show Stufi, Diouf a metà, domani Egonu e Orro, Mazzanti vince, panchina per alcune azzurre

Italia-volley-Montecatini-2.jpg

Nel weekend si è disputata la 12^ giornata della Serie A1 di volley femminile che si concluderà domani sera con il posticipo tra Casalmaggiore e il Club Italia. Vediamo nel dettaglio come si sono comportate le italiane in campo, anche in ottica Nazionale.

 

SERENA ORTOLANI è stata schierata titolare dal marito Davide Mazzanti, prossimo CT della Nazionale, ma dopo pochi scambi Conegliano è andata in difficoltà contro Scandicci. Cambio repentino, dentro il fenomeno Nicole Fawcett che risolverà la partita per le Campionesse d’Italia mentre la Ortolani rivedrà sporadicamente il campo. Al centro la solita RAPHAELA FOLIE (10 punti, 4 muri), di banda Elisa Cella (7), il libero è la strepitosa MONICA DE GENNARO (67% di ricezione positiva), titolarissima anche in Nazionale. Panchina per ANNA DANESI.

Le Pantere hanno espugnato Scandicci, scivolata così al sesto posto. La regia di Giulia Rondon non è stata delle più pulite, Meijners e Havlickova hanno attacco male. Il libero Enrica Merlo si è prodigata in un eccezionale 84% di positiva, al centro VALENTINA ARRIGHETTI con 6 muri.

Conegliano è così balzata in testa alla classifica in attesa del posticipo di domani sera tra Casalmaggiore e il Club Italia. Vedremo così all’opera tra le altre PAOLA EGONU, ALESSIA ORRO, LUCIA BOSETTI, ANASTASIA GUERRA: giocatrici fondamentali per l’Italia.

 

Busto Arsizio torna al successo nella giornata non completamente positiva di VALENTINA DIOUF (15 punti ma solo con il 28% in attacco). A fare la differenza nella vittoria al PalaPanini di Modena è stata la centrale FEDERICA STUFI, autrice di 19 marcature (5 muri). Molto bene VALENTINA FIORIN, schierata accanto a Brayelin Martinez, che ha segnato 17 punti con il 43% in attacco e il 55% in ricezione.

Tra le fila delle bianconere, deludenti in campionato quanto superlative tra Coppa Italia e Champions League, sono da annotare la regista FRANCESCA FERRETTI (si è appoggiata tanto a Brakocevic) e la schiacciatrice Francesca Marcon (13 punti). Poco spazio per CATERINA BOSETTI.

 

Lampi deliziosi di LEO LO BIANCO che ha incantato in cabina di regia per la sua Bergamo, uscita vittoriosa da Firenze in maniera rocambolesca (avanti 2-0 si è fatta rimontare prima di imporsi al tie-break). La palleggiatrice ha sfruttato al meglio la verve della scatenata Skowronska, si è immolata a livello personale in diverse occasioni, ha fiutato l’ottimo stato di forma di MARTINA GUIGGI (14 punti, 3 muri). Al Mandela Forum non ha giocato MIRIAM SYLLA (solo qualche scambio nel terzo e quarto set), a lei è stata preferita ALESSIA GENNARI (12) accanto a LAURA PARTENIO (8).

Alle toscane non sono bastati i 20 punti di un’ottima INDRE SOROKAITE che ha giocato spalla a spalla con la schiacciatrice Raffaella Calloni (13) e la centrale Laura Melandri (4 muri).

 

Prosegue la marcia di Novara che ha infilato la sesta vittoria consecutiva e rinforza il sesto posto in classifica. Molto del merito della vittoria a Bolzano è passato dalle mani delle attaccanti Plak e Barun, l’attesa palleggiatrice CARLOTTA CAMBI questa volta non ha giocato, al centro le solite CRISTINA CHIRICHELLA (7 punti) e SARA BONIFACIO (6), STEFANIA SANSONNA il libero. Dall’altra parte della rete non sono bastate le 16 marcature di un’ottima Valeria Papa.

Sfida salvezza tra Monza e Montichiari, vinta dalle brianzole che hanno schierato titolare la giovane opposto Anna Nicoletti (4), al centro Sonia Candi (6). Per le bresciane 7 marcature dell’eterna Simona Gioli.

 

WEB TV

Lascia un commento

scroll to top