Tiro con l’arco: David Pasqualucci e gli altri giovani da tenere d’occhio nel 2017

David-Pasqualucci-Tiro-con-larco-Profilo-FB-Pasqualucci.jpg

Si è da poco aperto il 2017, un anno cruciale per il tiro con l’arco italiano, nel quale i rappresentanti del Bel Paese proveranno a mettersi in mostra nei Mondiali di Città del Messico e nei World Games di Wroclaw. Due appuntamenti molto importanti, che rappresentano un’ottima opportunità per i giovani di fare il definitivo salto di qualità, dopo le ottime indicazioni dei Mondiali junior indoor 2016. Andiamo dunque ad analizzare gli azzurri più promettenti del circuito internazionale.

Iniziamo da David Pasqualucci, che compirà 21 anni a giugno, e rappresenta il talento più cristallino del ricurvo italiano dopo l’oro ai Mondiali al coperto dello scorso anno ed il terzo posto nel ranking round delle Olimpiadi di Rio de Janeiro. E’ ormai da anni nel giro della Nazionale, ed è riuscito addirittura a conquistare l’argento nella gara a squadre nei Mondiali seniores di Copenhagen 2015.

Anche la gara a squadre ha incoronato gli azzurri, con Pasqualucci affiancato dagli ottimi Dino Bizzotto e Yuri Belli, giovani molto promettenti e in attesa della definitiva maturazione.

Tra le donne, il nome da tenere d’occhio è quello di Tatiana Andreoli, classe 1999, medaglia d’argento ad Ankara nel singolare e oro nel team event, dove forma un trio di grande talento insieme a Loredana Spera e Tanya Giaccheri.

Il materiale su cui lavorare è dunque molto, e chissà che questi talenti non riescano ad esplodere proprio nel 2017.

Foto: profilo Facebook David Pasqualucci

gianni.lombardi@oasport.it

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Lascia un commento

scroll to top