Pallamano, Italia ai play-off Mondiali 2017: un successo strepitoso, segno di una crescita costante

italia-pallamano-figh-e1480271561677.jpg

Era il 26 ottobre 2013, e al Pala Giovanni Paolo II di Pescara la Nazionale italiana di pallamano femminile aveva appena subito una durissima sconfitta per 11-27 contro la Spagna, abbandonando di fatto le speranze di qualificazione agli Europei 2014. Sono passati tre anni, altrettanti allenatori, un progetto federale abbandonato la scorsa estate, e la selezione del Bel Paese è riuscita a compiere una crescita lenta ma costante, che che ha portato le ragazze guidate ora da Michael Niederwieser a conquistare il pass ai play-off dei Mondiali 2017, al termine di un gruppo 4 disputato interamente a Siracusa, e culminato con la straordinaria vittoria 25-20 sul Portogallo.

Lo zoccolo duro delle convocate è rimasto pressapoco lo stesso di Pescara, con Monika Prünster, Angela Cappellaro, Irene Fanton, Cristina Ghoerghe ed Anika Niederwieser che hanno condiviso anche l’esperienza del Progetto Federale dell’Esercito-FIGH Futura Roma, che tra amichevoli in giro per il mondo e qualche critica di troppo è riuscita a sfornare talenti da esportare in Europa, con la sola Prünster delle sopracitate rimasta in Italia tra le fila della Jomi Salerno. Cappellaro e Fanton sono volate in Norvegia, Ghoerghe in Romania e Niederwieser in Germania, dove si sta molto ben comportando anche in Champions League con il suo Thuringen. La crescita si è dunque compiuta in modo costante, con le giocatrici di punta che sono arrivate nella piena maturità agonistica, e con numerose giovani ormai stabilmente nel giro, come la 19enne Giada Babbo e la 17enne Georgette Kere.

Un mix di stili, esperienze e tattiche di gioco, che ha trasformato l’Italia da cenerentola del Vecchio Continente ad una squadra temibile e in ascesa, molto giovane e pericolosa. Certo, superare il play-off e qualificarsi ai Mondiali non sarà certamente facile, ma questo rappresenta comunque un ottimo traguardo, e un punto di partenza verso una crescita ulteriore.

Foto: FIGH

gianni.lombardi@oasport.it

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

WEB TV

Lascia un commento

scroll to top