Volley, che errore di Blengini! Schiera 5 stranieri: non si può fare! Punto a Trento, Civitanova perde

GianlorenzoBlenginiheadcoachofItalydirectshisplayers.jpg

Errore madornale di Chicco Blengini (e di chi lo affianca in panchina, non dimentichiamolo) nella semifinale della Coppa Italia 2016 di volley maschile. Civitanova è sotto 13-10 nel tie-break contro Trento, le due squadre si apprestano a giocare uno scambio decisivo ma il coach della Lube commette una decisione che si rivelerà errata.

La Lube, infatti, avrà in quel momento cinque stranieri in campo sui sette a referto (libero compreso): non si può fare! Il regolamento prevede infatti che vengano schierati almeno tre italiani. L’infrazione viene pagata con un punto concesso agli avversari. Trento si invola così sul 14-10 e andrà poi a vincere l’incontro.

Cruciale la scelta di sostituire Cester con Podrascanin e così in campo, oltre al centrale serbo, c’erano: il palleggiatore Christenson (USA), lo schiacciatore Priddy (USA), il centrale Stankovic (Serbia), il libero Grebennikov (Francia). Gli unici italiani erano lo schiacciatore Parodi (entrato al posto di Juantorena) e l’opposto Miljkovic (può giocare da italiano).

Va ricordato che Blengini ha avuto problemi con i cambi anche da CT della Nazionale. In Coppa del Mondo, contro gli USA, superò il limite di sostituzioni per set (clicca qui per saperne di più).

 

Lascia un commento

scroll to top