Golf, Farmers Insurance Open: rimonta pazzesca di Brandt Snedeker, taglio mancato per Molinari

Un Brandt Snedeker straordinario nell’ultimo round si aggiudica un pazzo Farmers Insurance Open (montepremi $ 6,500,000), protrattosi fino al lunedì a causa del meteo avverso per gran parte della settimana sul Torrey Pines di San Diego. Il 35enne americano ha compiuto una rimonta al limite dell’inverosimile, riuscendo a concludere il proprio giro finale già domenica con un incredibile (per le condizioni impossibili) -3, con cui il nativo di Nashville ha scavalcato ben venticinque avversari.

Mentre Snedeker osservava dalla club house (a quota -6, 282 – 73 70 70 69), in campo andava in scena un vero e proprio thriller visto il forte vento che ha flagellato il percorso californiano. Il leader dopo 54 buche, K.J. Choi, non è andato oltre un 76 (+4) ma ha ugualmente sfiorato il playoff, mancando poi l putt del birdie alla 18 e dovendosi accontentare della seconda posizione (-5, 283 – 69 67 72 76). Gradino più basso del podio per Kevin Streelman, che non può nulla contro la legge del Torrey Pines e sigla tre bogey decisivi sulle seconde nove che lo relegano in terza posizione (-4). E Streelman, marcando un 74, è stato di fatto uno dei migliori di giornata, il che conferisce ulteriore epicità a quanto compiuto da Snedeker.

Lo svedese Freddie Jacobson e Jimmy Walker, quarti a -3, hanno girato in 76 e 77, così come JB Holmes e Jonas Blixt (quinti con -2). Holmes, nonostante ciò, ha guadagnato anche otto posizioni. L’unico altro giocatore a non girare sopra il Par insieme a Snedeker è stato Robert Streb, che ha realizzato un 72 (Par) che gli è valso la 18esima posizione.

Ancora una settimana piuttosto negativa per Francesco Molinari, eliminato al taglio dopo due round. Il torinese (quando il meteo era ancora clemente) non era andato oltre due round in 75 ed in 73 per un totale di +4, insufficiente per poter giocare nel weekend.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.

TAG:
Brandt Snedeker Francesco Molinari

ultimo aggiornamento: 02-02-2016


Lascia un commento

Olimpiadi Rio 2016, Malagò: “Vogliamo ripetere Londra. Resteremo nella top10 mondiale”

Calcio a 5, Europei 2016: il programma e gli orari di martedì 2 febbraio