Ginnastica, Serie C – Dominio della Brixia: scudetto per Villa & Co. L’Italia del futuro parte da Jesolo

Al PalaArrex di Jesolo, dove in primavera vengono a farci visita le Campionesse del Mondo degli USA, la Brixia Brescia rispetta ampiamente i pronostici della vigilia e conquista agevolmente lo scudetto della Serie C1 di ginnastica artistica, competizione a squadre aperta alle allieve (nate dal 2003 al 2007): il futuro dell’Italia era in pedana in massa in questo lungo weekend di gara.

La società dominatrice d’Italia, il club di Vanessa Ferrari, Erika Fasana, Martina Rizzeli e tante altre stelle della nostra Nazionale, si è imposta con 223.350 punti. Trascinatrice una scatenata Giorgia Villa (19.400 al volteggio, 19.100 alle parallele, 17.900 alla trave, 18.300 al corpo libero), eccellente prova di Asia d’Amato (19.450, 18.650, 16.900, 18.300 per la gemella di Alice rimasta oggi in panchina), benissimo anche la Campionessa di categoria Angela Andreoli (18.700 alla trave e 18.050 al corpo libero) e Clara Beccalossi (19.100 al volteggio e 18.900 alle parallele).

 

Secondo posto per la Polisportiva Carnini di Fino Mornasco (214.800), società in cui tra le altre è cresciuta anche Erika Fasana. Festa per Francesca Arnaboldi, Giorgia Balottari e Giorgia Campana (omonima dell’azzurra olimpica a Londra 2012).

Completa il podio la Olos Gym 2000 di Roma (213.700) guidata da Benedetta Ciammarughi affiancata da India Bandiera, Chiara Mileti e Aurora Ricci.

CLICCA QUI PER TUTTA LA CLASSIFICA E PER I PUNTEGGI DI TUTTE LE GINNASTE DELLE 10 SQUADRE FINALISTE

 

In Serie C2 successo per la Audace (139.200) di Camilla Campagnaro e Sofia Perfetti che ha preceduto l’Artistica 81 di Trieste (138.250 per Anna Danieli, Giovanna Novel e Beatrice Volpato) e le padrone di casa della Gymnasium Treviso (137.500 per Giada Centenaro, Aurora Trombini ed Evita Zoppello).

CLICCA QUI PER TUTTA LA CLASSIFICA E PER I PUNTEGGI DI TUTTE LE GINNASTE DELLE 15 SQUADRE FINALISTE

 

(foto Folco Donati)

Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Ginnastica, Abierto Mexicano – Trionfo di Isabela Onyshko, quinta Lara Mori

Trampolino Elastico, Mondiali 2015 – I titoli volano in Cina: Gao e Li Campioni, tutti i qualificati a Rio 2016