Volley, SuperLega – 19^ giornata: Trento sempre +1 su Modena, Macerata soffre ma è terza

Earvin-Ngapeth-SuperLega.jpg

Non cambia nulla in testa alla classifica della SuperLega. È questo il responso principale della 19esima giornata del massimo campionato italiano di volley maschile.

Trento si sbarazza agevolmente di Ravenna e mantiene una lunghezza di vantaggio su Modena, che ha la meglio nel derby con Piacenza. I dolomitici, però, già Campioni d’Inverno, devono ancora osservare il turno di riposo.

 

I ragazzi di Stoytchev giganteggiano a muro (12) e al servizio (10), controllando tranquillamente gli emiliani, che perdono ancora ed entrano in un momento negativo. A fare la differenza è stato il gran braccio di Filippo Lanza (18 punti, 3 aces) ben supportato dall’opposto Nemec (12 punti, 4 aces). Sottorete scatenato capitan Birarelli (4 stampatone) e l’ottimo palleggiatore Zygadlo (3).

Ravenna ha invece dovuto fare a meno del centrale Cester, facilitando il compito offensivo degli avversari.  Cebulj (11) e uno spento Renan (7) non bastano per tenere concretamente testa alla capolista.

 

Modena ha invece faticato contro Piacenza, ma i canarini sono stati abili nel tirare fuori le unghie e a infliggere la settima sconfitta consecutiva in campionato ai biancorossi, sempre più in zona profondo rosso e lontani dai playoff.

A fare la differenza è stato il grande muro dei ragazzi di Lorenzetti (addirittura 13), trascinati da uno scatenato Matteo Piano nel fondamentale (6). Earvin Ngapeth è tornato in campo dopo l’infortunio di qualche settimana fa e ha subito fatto la voce grossa, mettendo a segno ben 18 punti. Nemanja Petric, MVP del mese di gennaio, si può così limitare a 11 segnature.

 

Macerata era invece vicina a un clamoroso crollo contro Milano. I meneghini volano sull’1-0 e sognano il 2-1 quando conducono 22-19 nel terzo set. La reazione d’orgoglio dei Campioni d’Italia spegne però l’entusiasmo e regala il successo ai cucinieri, sempre più terzi in classifica e a sei lunghezze di ritardo dalla capolista Trento.

A fare la differenza ci ha pensato il solito Giulio Sabbi (19 punti, 3 aces), coadiuvato dalla coppia di centrali Stankovic/Podrascanin (10 punti e 3 muri a testa). Tra le fila di Milano da annotare la prestazione di Veres (18 punti, 5 muri, 3 aces) e di Bencz (14).

Verona ieri aveva sconfitto Latina rimontando da 0-2 e si era confermata al quarto posto, sfruttando il turno di riposo di Perugia. Le tre formazioni sono racchiuse in quattro punti ed è ancora tutto da decidere per la quarta posizione.

 

Molfetta non si ferma più! Espugna il campo di Monza, squadra in grandissima forma, scavalca Ravenna e si insidia in settima posizione! I pugliesi ora hanno otto punti di vantaggio su Piacenza e sono sempre più vicini ai playoff. Oggi sono stati determinanti i 14 aces di squadra (5 di Sket, 5 di Hierrezuelo) e i 46 punti della coppia Sket/Torres (equamente distribuiti).

Ora è Ravenna che sembra doversi guardare da un possibile rientro di Piacenza ma Zlatanov e compagni, attardati di sei punti, sono ormai entrati in un tunnel la cui fine tarda a vedersi.

Padova stravince lo scontro diretto con Città di Castello e le soffia l’undicesimo posto in classifica in virtù di un miglior quoziente set: 17 punti di bomber Giannotti, 14 di Quiroga.

 

Di seguito tutti i risultati della 19esima giornata e la nuova classifica di SuperLega:

Cucine Lube Banca Marche Treia vs Revivre Milano       3-1 (18-25; 25-19; 27-25; 25-19)

Modena Volley vs Copra Piacenza        3-1 (25-15; 22-25; 25-18; 25-21)

Energy T.I. Diatec Trentino vs CMC Ravenna         3-0 (25-16; 25-20; 25-17)

Vero Volley Monza vs Exprivia Neldiritto Molfetta       1-3 (25-21; 22-25; 19-25; 21-25)

Tonazzo Padova vs Altotevere Città di Castello       3-0 (25-16; 25-23; 25-23)

Top Volley Latina vs Calzedonia Verona        2-3 (25-21; 25-23; 22-25; 36-38; 11-15)

RIPOSA: Sir Safety Perugia

 

# SQUADRA PUNTI PARTITE GIOCATE PARTITE VINTE
1. Trento 46 18 16
2. Modena 45 17 15
3. Macerata 40 17 13
4. Verona 35 18 12
5. Perugia 33 17 11
6. Latina 31 18 10
7. Molfetta 27 18 10
8. Ravenna 25 18 8
9. Piacenza 19 18 6
10. Monza 15 17 4
11. Padova 10 18 3
12. Città di Castello 10 17 3
13. Milano 6 17 3

Lascia un commento

scroll to top